Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Muore dopo un mese di agonia anziana caduta sul bus
Cronaca Fuori zona -

Muore dopo un mese di agonia anziana caduta sul bus

I legali della famiglia chiedono la condanna esemplare per l'autista, che guidava a forte velocità.

Muore dopo un mese di agonia: l’anziana era caduta sul bus a causa della forte velocità.

Muore dopo un mese di agonia

È morta dopo un mese di agonia l’80enne che aveva battuto la testa cadendo su un autobus della Gtt, l’azienda del trasporto pubblico torinese. La donna si è spenta all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino, dov’era ricoverata dal 27 giugno per le lesioni riportate a bordo dell’autobus.

Diffidata l’azienda

Da quell’incidente l’anziana non si è più ripresa e figlie e i nipoti, attraverso i loro legali, diffidano l’azienda per quanto accaduto. «Il conducente del mezzo – si legge nella diffida – senza nemmeno accertarsi che tutti fossero seduti come previsto dalle norme Covid, procedeva a velocità sostenuta, per poi frenare improvvisamente».
LEGGI ANCHE: Anziana muore in ospedale e si dimenticano di avvertire le figlie

Condanna esemplare

«Purtroppo non è la prima volta che ci troviamo dinnanzi a vicende del genere – spiegano gli avvocati della famiglia – e come sempre l’auspicio principale è che l’azione promossa dagli eredi possa essere d’esempio. Per questo chiederemo una condanna esemplare».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente