Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Perseguitano e inducono al suicidio un giovane: padre e due figli sotto accusa
Cronaca Fuori zona -

Perseguitano e inducono al suicidio un giovane: padre e due figli sotto accusa

Tre persone della stessa famiglia accusate a vario titolo di tentata rapina, estorsione, furto, usura, spaccio di sostanze stupefacenti e porto di armi.

rissa in strada

Perseguitano e inducono al suicidio un giovane: padre e due figli sotto accusa. Tre persone della stessa famiglia accusate a vario titolo di tentata rapina, estorsione, furto, usura, spaccio di sostanze stupefacenti e porto di armi.

Perseguitano e inducono al suicidio un giovane: padre e due figli sotto accusa

I carabinieri di Arona hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e due ordinanze di obbligo di dimora nei confronti di un 62enne di Oleggio e dei suoi figli, entrambi 42enni di Castelletto Ticino. Lo riportano i colleghi di Prima Novara.

Le accuse

Il padre ed i due fratelli sono accusati a vario titolo di tentata rapina, estorsione, furto, usura, spaccio di sostanze stupefacenti, porto di armi od oggetti atti ad offendere e morte come conseguenza di altro delitto. I fatti sono stati commessi in varie località del Novarese.

Le indagini

Le indagini hanno mosso i primi passi a seguito di un furto ai danni di un giovane della zona. In quell’occasione due dei tre soggetti, con l’intento di farsi consegnare una somma di denaro dalla vittima come risarcimento di un debito, avrebbero fatto irruzione, armati, nella sua casa. Il giovane era scappato da una finestra. Ma in seguito, dopo aver cercato per qualche tempo di sottrarsi alle richieste ed aggressioni dei tre soggetti, si era tolto la vita. Le indagini tecniche avviate dagli investigatori nell’immediatezza e le testimonianze di alcuni testi hanno quindi fatto emergere un contesto più ampio, con altre vittime.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente