Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Prigioniero dell’ascensore urla disperato per quattro ore
Cronaca Fuori zona -

Prigioniero dell’ascensore urla disperato per quattro ore

Ma il vicino, ignaro della situazione, pensa che stia facendo un festino: e chiama i carabinieri lamentandosi per gli schiamazzi.

Prigioniero dell’ascensore urla disperato nella notte. Ma il vicino, ignaro della situazione, pensa che stia facendo un festino e chiama i carabinieri lamentandosi per gli schiamazzi.

Prigioniero dell’ascensore nella notte

La segnalazione ai carabinieri è arrivata dal vicino. Ma non per soccorrere l’uomo in difficoltà: per lamentarsi delle urle che non lo lasciavano dorire. Curioso episodio accaduto la scorsa notte nel Biellese, a Occhieppo Superiore. Uno degli abitanti di una palazzina ha chiamato i militari prima delle 5 del mattino, implorando di intervenire perché qualcuno in casa stava facendo festa e urlava da quattro ore.

LEGGI ANCHE: Pensionato di Gattinara bloccato di notte in ascensore

Ma quando i carabinieri sono arrivati si sono resi conto che a urlare disperatamente da almeno quattro ore era un uomo di origine somala rimasto bloccato in ascensore senza telefonino. L’unico modo di richiamare l’attenzione era quindi mettersi a gridare. Alla fine è stato salvato dai vigili del fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente