Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Salta sulla volante della Polizia per festeggiare l’Italia. Il video
Cronaca Fuori zona -

Salta sulla volante della Polizia per festeggiare l’Italia. Il video

I poliziotti stavano soccorrendo una giovane caduta a terra e che aveva battuto la testa.

Salta sulla volante della Polizia e nel maldestro tentativo di fuga cade e viene subito bloccato dagli agenti.

Salta sulla volante della Polizia

Sta diventando virale il video di un giovane tifoso dopo la vittoria della Nazionale italiana agli Europei. Nella notte di domenica 11 luglio, a Biella, un ragazzo è infatti saltato sul cofano di una volante della Polizia e ci ha camminato sopra. Poi è saltato giù e si è dato alla fuga. Peccato però che sia caduto poco dopo, facendosi subito fermare dagli agenti.

Portato in Questura e denunciato

Il ragazzo è stato caricato quindi sulla volante per essere portato in Questura, dove è stato denunciato per vilipendio. Successivamente sono state rese note le sue generalità. Si tratterebbe di un 20enne residente a Netro (BI), giocatore del Biella Rugby. Alla base del gesto una scommessa con gli amici.

Rischiano la denuncia anche gli amici

Gli stessi amici hanno impedito all’auto con le insegne della Polizia di ripartire verso la Questura finché non sono stati allontanati da altri due agenti in servizio (con non poca fatica). Proprio questo loro comportamento potrebbe costargli caro, quantomeno una denuncia per istigazione a commettere reati per aver fatto la scommessa con l’amico. Gli accertamenti sono in corso anche con l’aiuto di testimoni e di altri filmati.

La Polizia stava soccorrendo una ragazza svenuta

Mentre il ventenne camminava sulla volante, gli agenti erano nelle vicinanze per prestare i primi soccorsi a una ragazza svenuta. Stando alle prime testimonianze, ragazza di circa 27 anni era infatti caduta a terra perdendo i sensi. Si presume sia stata spintonata da un’altra persona e che abbia battuto la testa.

Sul posto si sono portati gli agenti di Polizia e i sanitari del 118, che hanno provveduto a trasportarla in ospedale per le cure del caso. Alla fine la ragazza, vercellese di origini rumene, a Biella in visita agli amici per assistere alla partita dell’Italia, è stata dimessa con una prognosi di dieci giorni.

Crediti video: Prima Biella.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *