Cronaca Novarese -

Spaccio nei boschi: polizia trova anche un machete

La scoperta è accaduta a Varallo Pombia.

Erano sulle tracce di un giro di spaccio gli agenti della polizia locale di Varallo Pombia che nella mattina di mercoledì 19 gennaio si sono imbattuti in una scena piuttosto insolita.

Spaccio nei boschi

Come riporta Prima Novara Erano sulle tracce di un giro di spaccio gli agenti della polizia locale di Varallo Pombia che nella mattina di mercoledì 19 gennaio si sono imbattuti in una scena piuttosto insolita.

Il ritrovamento

Perlustrando le vaste aree boschive del paese hanno scorto un vero e proprio accampamento, dove alcune persone avevano trovato rifugio e avevano probabilmente insediato la propria piazza di spaccio. Alla vista della polizia locale, gli individui in questione si sono dati alla fuga, lasciando sul posto alcuni dei propri effetti personali. Tra questi anche un machete di grandi dimensioni, alcuni viveri, numerose bottiglie di alcolici e altri oggetti che hanno fatto pensare alla creazione di un accampamento per finalità decisamente diverse dalla villeggiatura.

LEGGI ANCHE Vittorio Brumotti a Novara: “A Sant’Agabio tra spaccio e violenze;

Non è la prima volta che nei boschi del paese si verificano ritrovamenti di campi e bivacchi clandestini, ma se fino a qualche anno fa questi episodi erano legati soprattutto al fenomeno della prostituzione, in questo caso la storia sembra essere ben diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.