Seguici su

Cronaca

Strage Mottarone, chiesto nuovamente il carcere per il tecnico di Valdilana

Pubblicato

il

funivia del mottarone

Strage Mottarone, chiesto nuovamente il carcere per il tecnico di Valdilana. La procuratrice di Verbania si è opposta alla decisione del gip per Perocchio e Nerini.

Strage Mottarone, chiesto nuovamente il carcere per il tecnico di Valdilana

Rischia di dover tornare in carcere l’ingegnere Enrico Perocchio, tecnico residente a Valdilana rimasto coinvolto fin dalle prime battute nell’iter giudiziario per la strage della funivia del Mottarone. Nella giornata di ieri, mercoledì 29 settembre, la procuratrice di Verbania Olimpia Bossi ha infatto chiesto al Tribunale del riesame la carcerazione per lui, tecnico di esercizio dell’impianto, e per Luigi Nerini, l’amministratore.

L’opposizione degli avvocati

In pratica, la procuratrice si oppone alla mancata convalida dell’arresto disposta a fine maggio dal gip di Verbania. In ballo ci sono sempre i reati di rimozione dolosa di cautele contro gli incidenti e omicidio colposo plurimo.

I rispettivi avvocati si sono opposti alla richiesta, ora si attende il pronunciamento del Riesame.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *