Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Tragedia funivia Mottarone: sospetti sul “forchettone” che non doveva essere lì
Cronaca Fuori zona -

Tragedia funivia Mottarone: sospetti sul “forchettone” che non doveva essere lì

Una terribile ipotesi sul motivo per cui non ha funzionato il freno automatico della cabina.

violano i sigilli

Tragedia funivia Mottarone: sospetti sul “forchettone” che non doveva essere lì. Una terribile ipotesi sul motivo per cui non ha funzionato il freno automatico della cabina.

Tragedia funivia Mottarone: sospetti sul “forchettone” che non doveva essere lì

Un pezzo che non doveva essere lì. Un attrezzo metallico che viene usato per bloccare il freno automatico della cabina. In gergo, si chiama “forchettone”. In pratica serve a evitare che le ganasce del freno automatico si serrino sul cavo portante e blocchino la cabina lì dov’è. Ovviamente si usa solo in casi di manutenzione o altre operazioni, mai quando l’impianto è in normale funzionamento. E invece ci sono delle foto che mostrano che nella cabina precipitata domenica, il “forchettone” c’è.
LEGGI ANCHE: Giro d’Italia in Valsesia: dopo la tragedia la tappa cambia strada

Indagini in corso

Ipotesi tutta da verificare, ma se fosse confermata bisognerà capire da quando quel pezzo era lì. Di sicuro ci sono testimonianze in base alle quali la funivia aveva avuto ritardi e problemi anche nei giorni precedenti. Ma questo potrebbe non volere dire nulla: non è infrequente che questi impianti possano aver qualche intoppo che comunque non pregiudica la sicurezza.
LEGGI ANCHE: Muore colto da un malore: un altro dramma sotto la funivia

Oggi primi interrogatori

La procuratrice di Verbania Olimpia Bossi nella giornata di oggi, martedì 25 maggio, ha interrogato dipendenti e responsabili dell’impianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *