Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Truffe saltate: a Coggiola e Brusnengo pensionate più furbe dei malviventi

Gli sconosciuti dicono di essere familiari rimasti vittime di incidenti stradali e pretendono soldi dalle anziane.

A Coggiola la truffa della falsa nipote

Truffe saltate: a Coggiola e Brusnengo pensionate più furbe dei malviventi. Non è la prima volta che qualcuno si spaccia per parente delle vittime pur di rubare qualcosa ma questa volta il colpo è andato in fumo.

Truffe saltate

Nei giorni scorsi si sono verificati almeno tre tentativi di raggiri nel Biellese, due a Brusnengo e Coggiola ai danni di anziane di 83 e 79 anni. Erano state contattate al telefono da un uomo che si era spacciato per un nipote ricoverato in ospedale a seguito di un incidente stradale, o per una grave e improvvisa malattia. In un caso, perfino in un consulente assunto dal figlio.

LEGGI ANCHE Valdilana 30enne nei guai per aver truffato un disabile

L’uomo aveva chiesto 1500 euro. Ma in tutti i casi le anziane hanno capito subito che si trattava di qualcosa di strano e così hanno chiamato i famigliari per assicurare che stessero bene e di conseguenza i carabinieri per raccontare loro l’accaduto. Le indagini sono in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.