Notizia Oggi Borgosesia > Economia e scuola > Serravalle scuole “libere” dalle quarantene: tornati tutti in classe
Economia e scuola Serravalle e Grignasco -

Serravalle scuole “libere” dalle quarantene: tornati tutti in classe

Il dirigente scolastico annuncia un incremento delle misure di prevenzione: «Aumenteremo la distribuzione delle mascherine per gli alunni della primaria e della secondaria»

Serravalle scuole “libere” dalle quarantene: tornati tutti in classe. Si è concluso l’incubo Coronavirus nelle scuole di Serravalle: l’altro giorno sono tornati in aula i bimbi che nei giorni scorsi hanno dovuto affrontare un periodo di quarantena. Ma l’Istituto non abbassa la guardia, il preside Massimilano Biagi: «A breve intensifichermo la distribuzione anche delle mascherine».

Serravalle scuole “libere” dalle quarantene: tornati tutti in classe

Due settimane fa alla scuola dell’infanzia di Bornate e in quella di Serravalle si sono registrati due casi di positività da covid-19. E subito l’Istituto comprensivo “Padre Redento Baranzano” come da norme previste, seguendo anche le disposizioni dell’Asl, ha sospeso temporaneamente le attività in presenza per le due sezioni in questione. «L’Asl si occupa dell’invio della comunicazione agli interessati ma ci invita anche ad anticipare la informativa come scuola. E così abbiamo fatto. Questo lunedì però tutti, sia alunni che corpo docente, sono tornati in aula».

Ritorno a scuola

E’ trascorso qualche giorno prima di tornare alle lezioni in presenza. «A Serravalle avevamo avuto una positività di un bimbo, mentre a Bornate di un’insegnante – evidenzia Biagi -. Dopo 14 giorni di quarantena come indica l’Asl, se i bimbi e i docenti non accusano sintomi riconducibili a Covid, si può tornare alle attività regolari. E così è stato».
Al di là delle situazioni delicate che le due strutture scolastiche hanno dovuto affrontare, l’Istituto si distingue rispetto ad altre realtà per essere attualmente “Covid-free”. «Le positività che ci sono state sono arrivate dall’ambiente esterno e non dalla scuola e questo attesta comunque che le misure che abbiamo preso sin dall’inizio di settembre sono state utili per salvaguardare la salute di tutti – prosegue Biagi –. Abbiamo la possibilità di contare su una persona che ha provveduto prima dell’inizio delle lezioni a distanziare i banchi e a distribuire gel igienizzanti in tutti gli spazi scolastici, ancor prima dell’arrivo delle disposizioni ministeriali. Da quanto mi risulta negli altri plessi non ci sono positività, abbiamo qualche caso di quarantena preventiva personale di chi ha saputo di aver avuto un contatto con altri soggetti che in qualche caso sono risultati poi positiviti».

Più prevenzione

In vista ci sono ulteriori accorgimenti che prenderà la scuola contro il Covid. «Aumenteremo la distribuzione delle mascherine per gli alunni della primaria e della secondaria dal momento che indossandola per più ore è necessario avere dei dispositivi puliti – prosegue il dirigente scolastico – e continuamo a fare prevenzione».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *