Seguici su

Cronaca

Massacrato di botte perché si era fermato al semaforo: 47enne grave al Cto

La moglie ha lanciato un appello per trovare testimoni dell’episodio e denunciare i responsabili.

Pubblicato

il

Massacrato di botte perché si era fermato al semaforo: 47enne grave al Cto. La moglie ha lanciato un appello per trovare testimoni dell’episodio e denunciare i responsabili.

Massacrato di botte perché si era fermato al semaforo: 47enne grave al Cto

Pestato a sangue in corso Unità d’Italia a Torino dopo un tamponamento. E’ successo a Marco Nebiolo, agente immobiliare di 47 anni, membro del collegio edile dell’Api di Torino e del consiglio direttivo della Fimaa, che ora si trova ricoverato al Cto con un trauma cranico e diverse ferite in tutto il corpo.

E’ accaduto nei giorni scorsi, in tarda mattinata, all’altezza del Museo dell’automobile. Qui Nebiolo si sarebbe fermato ad un “rosso”, venendo però tamponato da una Citroen Xsara: evidentemente il conducente riteneva che Nebiolo procedesse nonostante il semaforo. Da quest’auto sarebbero scese tre persone (probabilmente una famiglia) che dopo averlo insultato l’hanno aggredito.

L’apprensione della moglie

La moglie, Manuela Mareso, ha dichiarato di aver ricevuto un messaggio su Whatsapp in cui il marito le raccontava dell’incidente. Pensando che la faccenda si fosse risolta ha provato a chiamarlo senza però riuscirci. A quel punto si è preoccupata ed ha chiamato il 112 chiedendo la verifica della presenza del marito in qualche ospedale. In poco tempo la conferma che era al Cto.

Da quello che si è riusciti a ricostruire fino ad adesso sembra che Nebiolo, dopo aver subito l’aggressione, sia caduto battendo la testa per terra, una scena vista da un altro automobilista che ha fermato un’ambulanza di passaggio.

L’appello per cercare testimoni

La polizia locale avrebbe già identificato il conducente della Citroen Xsara, anche grazie alla presenza in zona di diverse telecamere. Intanto la moglie ha lanciato un appello per trovare eventuali testimoni chiedendo che la contattino o sentano direttamente la polizia locale.

Su Prima Torino leggi “Massacrato di botte perché si era fermato al semaforo, Marco Nebiolo grave al CTO”

1 Commento

1 Commento

  1. Ennio

    3 Dicembre 2023 at 22:04

    deterrenza zero…

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *