Seguici su

Idee & Consigli

Aprire un agriturismo: tutto ciò che c’è da sapere al riguardo

I requisiti per aprire un agriturismo

Pubblicato

il

Può essere un’idea in grado di stuzzicare moltissime persone. Aprire un agriturismo è il sogno nel cassetto di moltissimi amanti della natura. Ognuno di noi, del resto, desidererebbe fare della propria passione una professione. È proprio per tutti questi motivi che, chi può, punta tutto su questa idea di business, nel tentativo di fare successo in un settore che, pur essendo intriso di sfaccettature e, certamente, interessato dai processi di innovazione che riguardano il mondo del lavoro in generale, continua a mantenere un’identità rurale profonda, in grado di conquistare praticamente chiunque.

Insomma, chi decide di aprire un agriturismo lo fa perché, a parte averne la possibilità in termini di budget, ha anche un amore incondizionato nei confronti della natura e dei suoi prodotti più freschi, oltre che un desiderio di riscoprire la vita manuale immersi nel verde e a contatto con gli animali da allevamento. Ovviamente, l’agriturismo non offre solo questo, presentando anche un’elevata componente sociale dovuta dall’accoglienza dei propri clienti, visti praticamente come ospiti, all’interno degli stabili e degli spazi esterni di vostra proprietà.

Tecnicamente, infatti, quella dell’agriturismo è un’attività di ricezione e ospitalità gestita da imprenditori agricoli, società di capitali o di persone. Insomma, l’agriturismo permette, utilizzando l’azienda stessa come tramite, una connessione tra il mondo agrario e quello del turismo e delle strutture ricettive. Ovviamene, dare inizio ad un’attività del genere è qualcosa di molto complesso. Scopriamo, quindi, nelle prossime righe, cosa serve davvero sapere per poterlo fare.

Quali sono i requisiti per aprire un agriturismo? Tutto ciò che c’è da sapere

Alla luce dei presupposti appare chiaro che, l’apertura di un agriturismo sia, di fatto, qualcosa di molto complesso. Sono diversi gli aspetti da prendere in considerazione per dare inizio ad un’attività di questo genere. Dopo aver controllato tutti gli oneri e le spese a cui si va incontro e aver compreso se si tratti, di fatto, della scelta migliore per le vostre esigenze e, soprattutto per le vostre tasche, dovrete trovare un agriturismo in vendita. Di certo, le piattaforme online preposte sono la soluzione migliore, ma ciò non esclude che il processo possa essere difficile, vista la portata dell’investimento e le peculiarità della proprietà.

Bisogna comprendere, comunque, che anche il settore degli agriturismi abbia delle leggi e degli standard da rispettare. Di certo, la primissima cosa di cui dover tenere assolutamente conto è l’apertura di una partita iva. Anche l’agriturismo, del resto, è un’attività a carattere imprenditoriale e, per questo, la partita iva si rivela un requisito indispensabile per poter legalizzare la propria posizione ed aprire l’attività. La conseguenza diretta di tutto questo sarà la possibilità di iscrivere la propria attività al Registro delle Imprese ed aprire, poi, un conto fiscale in cui registrare debiti e crediti con l’Agenzia delle Entrate.

I cavilli burocratici, però, non finiscono qui. Bisognerà, infatti, recarsi presso le sedi regionali preposte per iscriversi al registro degli operatori agrituristici. Inoltre, occorrerà essere autorizzati dal comune nell’esercizio dell’attività, ottenibile compilando dei moduli appositi ricercabili in rete, oppure nei palazzi comunali.

Perché aprire un agriturismo?

Ovviamente, quando si tratta di motivare una scelta come questa, decisamente importante non soltanto dal punto divista economico, visto che un’impresa agricola necessita di cure giornaliere che stravolgeranno la vostra routine qualora non siate avvezzi, la scelta e la risposta a questa domanda sono prettamente soggettive. Possiamo, comunque, affermare che le persone che aprono un agriturismo lo fanno per passione e perché si trovano in zone strategiche per poterlo fare. Tenendo conto delle possibili agevolazioni e del fatto che gran parte degli introiti del paese siano relativi al settore turistico, dunque, l’apertura consapevole di un agriturismo potrebbe anche rivelarsi vantaggiosa.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *