Seguici su

Politica

Elezioni Valduggia, parla Chiara: attenzione per le piccole cose

Pubblicato

il

Elezioni Valduggia, parla Luca Chiara, candidato sindaco per Noi per Valduggia. «Incentivi per avere un paese popolato e vivo».

Elezioni Valduggia, parla Luca Chiara

Laureando in scienze politiche e sociali all’università Cattolica di Milano, il 23enne Luca Chiara è il candidato di Noi per Valduggia. L’obiettivo dichiarato della lista è «riportare Valduggia agli splendori del passato». E per raggiungerlo, ha messo in programma lavori e servizi a tutto campo.

LEGGI ANCHE: Elezioni Valduggia, parla Prino: ambulatorio e piano regolatore

Attenzione per le piccole cose

In risalto nel programma elettorale l’importanza dei piccoli interventi. «Vogliamo dare attenzione alle “piccole cose” – spiega il candidato sindaco -, cioè la celerità nell’intervenire nei lavori di pulizia e manutenzione. Inoltre cercheremo di costruire un rapporto costante e diretto con la popolazione, anche attraverso l’allestimento del “Gazebo del sindaco” un giovedì al mese durante il mercato e il progetto “Amministrazione Itinerante” con visite periodiche nelle frazioni».

Nel programma anche la volontà di migliorare il mercato settimanale e il progetto di due rotonde per rendere più agevole l’accesso al paese dalla provinciale in via Ferrari e in via Cremosina.

Un paese popoloso e vivo

Il rilancio del paese passa anche attraverso la crescita della popolazione. «Pensiamo di introdurre incentivi per i giovani che decidono di rimanere a vivere in paese o che vi si trasferiscono. Incentivi anche per chi decide di aprire un negozio o iniziare un’attività. Soltanto un paese popolato e con un commercio sviluppato può considerarsi vivo, e noi puntiamo su questo».

Non mancano nel programma di Noi per Valduggia anche la valorizzazione del territorio. «Ossia l’attenzione al decoro di paese e frazioni – presenta Chiara -. Che si può ottenere con incentivi per chi ristruttura casa nelle parti esterne. Ma anche con l’organizzazione di manifestazioni sportive e culturali e con la promozione turistica di tutte le nostre meraviglie. Riteniamo che un paese pulito e vivo può essere pubblicizzato e fatto conoscere al di là dei confini valsesiani, “facendo gola” a molti per trasferirsi, in pianta stabile o anche solo per la stagione estiva».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *