Notizia Oggi Borgosesia > Sport > L’ex coach Bolignano porta in salvo Reggio Calabria
Sport Borgosesia e dintorni -

L’ex coach Bolignano porta in salvo Reggio Calabria

Tanti messaggi di supporto dalla Valsesia.

l’ex coach

L’ex coach Bolignano salva la Viola Reggio Calabria nel campionato di serie B.

L’ex coach Bolignano a Reggio

La Valsesia e la Calabria sono più vicine dopo la salvezza conquistata dalla Viola Reggio Calabria nel campionato di serie B di basket. E non solo perché l’allenatore dei calabresi è Domenico Bolignano, per tre stagioni coach della Gessi. Tre valsesiani, infatti, da qualche mese sono diventati soci del “trust” di tifosi reggini che regge le sorti della squadra: si tratta di Emilio Ferrari, Giorgio Castagno e Vincenzo Di Benedetto. Loro sono stati tra i primi a congratularsi con Bolignano, subito dopo il 79-52 conquistato mercoledì in gara 5 dei play out contro Avellino, che ha sancito la permanenza nella terza categoria nazionale.

Supporto valsesiano

Ma all’ex coach delle “aquile” sono arrivati anche tanti altri messaggi di affetto da tutta la Valsesia: «Inutile sottolineare che tutto questo affetto mi ha fa piacere – sottolinea Bolignano – e del resto io mi sento un po’ valsesiano. Borgosesia ce l’ho sempre nel cuore e anche a Reggio racconto spesso aneddoti che mi sono capitati durante i miei tre anni di esperienza con la società del presidente Ballarini. Con lui, come con altri, continuiamo a sentirci, adesso però farò io il tifo per la squadra borgosesiana e mi auguro che possa vincere il campionato di serie D. Faccio un grande in bocca al lupo alla società e in particolare a Francesco Gagliardini, che è stato mio assistente: mi sento un po’ responsabile di quello che fa, e lo stesso vale per Massimiliano, il preparatore atletico».

In Calabria

Bolignano, tornato nella “sua” Reggio l’estate scorsa, ha subito centrato l’obiettivo: «Siamo ripartiti da zero, con un progetto tutto nuovo e nonostante le difficoltà e il girone tosto in cui siamo capitati, siamo riusciti a raggiungere la salvezza. Il nostro valore aggiunto è stata proprio la tenacia della società. I sacrifici fatti sono stati tanti, ma alla fine ben ripagati e in città è tornato un po’ di entusiasmo per il basket».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *