Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Maggiora sindaco defunto infiamma il dibattito in consiglio
Attualità Novarese -

Maggiora sindaco defunto infiamma il dibattito in consiglio

Si apre uno spiraglio per la riapertura della struttura. Il 24 giugno si terrà la conferenza dei servizi con la Via della Provincia

Maggiora sindaco defunto infiamma il dibattito in consiglio. Nel consiglio comunale dei giorni scorsi il gruppo di minoranza guidato da Rino Cimmino, alla luce delle vicende giudiziarie che hanno portato al sequestro della pista di Maggiora, ha criticato l’amministrazione del sindaco Giuseppe Fasola, scomparso lo scorso dicembre.

Maggiora sindaco defunto infiamma il dibattito in consiglio

Sul tracciato del Mottaccio del Balmone negli ultimi anni erano riprese le gare internazionali; l’attività era stata bloccata dalla magistratura per una serie di irregolarità tecniche. Inoltre, sempre nella stessa seduta la minoranza ha contestato la recente intitolazione della sala polivalente a Giuseppe Fasola, perché non sarebbero trascorsi dieci anni dalla morte. «Una regola – ha puntualizzato la maggioranza – che è contemplata per una serie di opere, dalle strade ai monumenti, ma non per le sale polivalenti».

La svolta sulla pista

Intanto si intravede una svolta per quanto riguarda la vicenda della pista del Mottaccio del Balmone. Si terrà infatti il 24 giugno, la conferenza dei servizi con la Provincia di Novara che dovrà presentare la Valutazione di impatto ambientale. Se l’esito sarà favorevole, come la maggioranza consigliare pensa, saranno siglati accordi con la proprietà e la pista potrebbe essere dissequestrata nell’ arco di qualche

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente