Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Addio Sara: dolore nel Novarese per la morte della pallavolista 38enne
Attualità Fuori zona -

Addio Sara: dolore nel Novarese per la morte della pallavolista 38enne

Nelle scorse ore l'ultimo messaggio «Ho paura perché voglio vivere»

Addio Sara: dolore nel Novarese per la morte della pallavolista 38enne. Ieri, giovedì 25 ottobre, si è spenta la stella della Nazionale italiana e giocatrice in passato a Novara

Addio Sara: dolore nel Novarese per la morte della pallavolista 38enne

Ha lottato fino all’ultimo ma alla fine la malattia si è portata via Sara Anzanello. Come racconta Novara Oggi, la giocatrice di Ponte di Piave aveva subito nel 2013 un trapianto di fegato dopo una gravissima forma di epatite contratta in Azerbaigian. Sara aveva lottato per anni fino ad oggi.

Aveva giocato con l’Agil Trecate, poi Asystel Volley per dieci anni. Qui ha vinto due Coppe Italia, due Coppe CEV e una Top Teams Cup, sfiorando per diverse volte la vittoria dello scudetto. Oro ai mondiali del 2002 con la nazionale. Dovette poi improvvisamente lasciare i campi a causa della malattia nel 2013. Questa però sembrava sconfitta a tal punto che tornò a giocare e a collaborare con l’Agil Volley di B1 nella stagione 2015-2016.

L’altro giorno aveva scritto sul suo profilo Facebook: «Devo fare un altro trapianto, ma mi hanno diagnosticato
un tumore al sistema linfatico. Ed ora inizierò i cicli di chemioterapia, ho paura perché voglio vivere». E ancora
«Io sono qui per lottare, mai mollare, crederci sempre, come ho fatto in tutta la mia vita»

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente