Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alagna centro medico nel palazzetto dello sport
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Alagna centro medico nel palazzetto dello sport

Progetto per attivare un polo della salute con medico, infermiere e pure apparecchiature radiologiche.

Alagna centro medico in un’ala del palazzetto dello sport. Alleanza tra pubblico e privato per garantire servizi a residenti e turisti.

Alagna centro medico nel palasport grazie a una cordata pubblico-privata

Un’alleanza pubblico-privato per favorire la salute dei cittadini che vivono e frequentano l’alta Valsesia valorizzando la bellezza che caratterizza questi territori. Nasce con questo obiettivo il progetto che vede come protagonisti il comune di Alagna, l’Asl di Vercelli, Monterosa 2000 e l’Unione montana della Valsesia. Obiettivo: creare in un’ala del palazzetto dello sport, messa a disposizione dal Comune di Alagna, un centro di servizi sanitari e di assistenza destinato a diventare un punto di riferimento per i residenti e i molti turisti che in queste zone praticano sport invernali ed estivi. Il cittadino che ne avrà bisogno potrà rivolgersi al centro per ricevere assistenza medica, servizi infermieristici e prestazioni radiologiche di base. Da ricordare che in alta valle era stata attivata la guardia medica turistica a Scopello, peraltro tra molti problemi.

Personale medico e infermieristico 5 giorni alla settimana

L’Asl garantirà la presenza di personale infermieristico per 36 ore settimanali e la continuità delle cure primarie con la presenza del medico di medicina generale per 2 ore al giorno per 5 giorni negli orari di ambulatorio. Il medico, oltre a visitare i propri assistiti, potrà svolgere in questa struttura anche attività libero professionale. Un polo per la salute dove, tra l’altro, attraverso la sinergia con l’Unione montana, ci sarà spazio anche per uno degli Sportelli unici socio assistenziali per i residenti, da integrare con la rete dei servizi socio sanitari.

Anche la radiologia in caso di incidenti in montagna

Assistenza, dunque, ma anche tecnologia e diagnostica. Oltre a quanto già proposto si pensa di dotare il centro di una apparecchiatura radiologica per poter effettuare esami su torace, addome ed i primi accertamenti in caso di fratture o lesioni ortopediche, e sarà la società Monterosa 2000 spa a favorire l’attività di consulenza ortopedica che andrà ad affiancare l’attività di soccorso già svolta sulle piste, oltre a garantire un nuovo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente