Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Appello di un bimbo di Serravalle: cerco una casa per il mio pony
Attualità Serravalle e Grignasco -

Appello di un bimbo di Serravalle: cerco una casa per il mio pony

Stefano, di otto anni, da nove mesi si prende cura del suo cavallino.

serravalle tantissime

Appello di un bimbo che non vuole separarsi dal suo pony: Stefano, di otto anni, cerca una casa per il suo cavallino.

Appello di un bimbo

Il padroncino di un pony sta rischiando di perdere il suo animale. Il motivo? Dà fastidio ad alcune persone che vivono nella zona. E così ha deciso di prendere carta e penna e scrivere un appello. Ad intraprendere questa battaglia non è un adulto, bensì un bambino che vive con la sua famiglia a Serravalle. Si chiama Stefano e ha solo 8 anni. «Mio figlio ha sempre amato gli animali e in particolare i cavalli – spiega il padre Marco Pirruccio –. Siamo riusciti 9 mesi fa ad acquistare un pony e da quando questo animale è nella sua vita, lo cura con tanto amore e affetto. In pratica il piccolo cavallo e mio figlio stanno crescendo insieme».

LEGGI ANCHE: Valdilana attivato servizio di ambulanza anche per gli animali

Le proteste

Nei giorni scorsi però è arrivata una brutta notizia alla famiglia serravallese. «Ad alcuni vicini di casa questo animale dà fastidio – prosegue l’uomo –. Io ho anche l’idoneità da parte dell’Asl per far rimanere questo pony nel terreno dove ora vive, in viale Sant’Euseo, ma sembra che questo non basti. Ci è stato chiesto di portarlo via».
La questione sta creando non poca apprensione nel piccolo Stefano. «E’ da giorni che si sveglia di notte piangendo, ha paura che il suo cavallino possa essere portato via o che lo possa perdere per sempre – prosegue il papà -. Noi ci siamo dati da fare per vedere di trovare un terreno alternativo, ma non riusciamo proprio a trovare una soluzione e mio figlio è davvero preoccupato».

Un posto dove ospitarlo

Il problema in definitiva è trovare un posto tranquillo che possa ospitare l’animale. Il bambino protagonista di questa storia non si è comunque arreso facilmente e ha deciso di lanciare anche un appello con una lettera: «Ciao a tutti, mi chiamo Stefano, ho 8 anni e vivo a Serravalle – scrive -. Chiedo un aiuto a tutti i cittadini di Serravalle, ma anche di Prato Sesia, Grignasco, Borgosesia, o chiunque possa aiutarmi. Io ho un pony a cui sono molto affezionato, ma non può più stare nel posto in cui è adesso, perché dà fastidio ai vicini. Nonostante tutte le persone a cui i miei genitori hanno chiesto, non riusciamo a trovare un terreno che abbia una stalla o cascina in cui tenerlo. Se non riusciamo a trovare un posto in cui può stare, i miei genitori saranno costretti a venderlo e per questo Io sono molto triste perché non voglio separarmi da lui e ci sto molto male. Per favore aiutatemi a trovare un posto». Se qualcuno avesse la possibilità di andare incontro a Stefano e alla sua famiglia può contattare il 329.5756285.

23 Commenti

  • Claudio ha detto:

    Si “potrebbe capire” il motivo del perchè può “DAR FASTIDIO” un piccolo pony? Non basta dire che: da fastidio ai vicini…ha “L’IDONEITÀ DELL’ASL di competenza, quindi…dove sta il fastidio? A ‘sto punto io un’ottima soluzione l’avrei: perchè non “MANDARE AL DIAVOLO (per non dir “di peggio”) I VICINI DI CASA”? Dal mio punto di vista, è “sicuramente la soluzione IDEALE”!
    Eddai su…ma è mai possibile che “si arrivi a tanto”…per un piccolo pony?

    • paolo ha detto:

      capisco se abbaiasse,ma non vedo come può dare fastidio un pony.

    • Riccardo ha detto:

      Anch’io vorrei sapere questi vicini chi sono e perché tanta cattiveria che alla fine e solo quella io potrei tenerli il poni io ne ho uno con asini e caprette ma sarebbe troppo distante per poterlo vedere ogni giorno allontanate i vicini non il poni

    • John ha detto:

      Che poi, quale fastidio può dare un pony? Ha l’abilitazione dell’ASL e lo tiene nella sua proprietà privata, quindi che i vicini se ne facciano una ragione. Quello che non capisco è questa debolezza nel difendere i propri beni, i propri diritti e in questo caso particolare, la gioia del proprio figlio. Per cosa? Per dei vicini di casa? Questo genitore deve rivalutare attentamente le sue priorità: è meglio mostrarsi accondiscendenti e accettare il ricatto dei “vicini di casa” che nulla gli devono, oppure preoccuparsi del bene del proprio figlio? Non credo occorra aggiungere altro.

    • Stefania ha detto:

      A parte che il piccolo pony potrebbe arrivare anche ad un quintale di peso… e quindi piccolo lo metterei tra virgolette… poi se i proprietari si rendono conto che c’è una giusta causa per lo spostamento nei confronti dei vicini un motivo logico ci sarà..
      Mi auguro che si trovi un posto adeguato subito per questo pony 8

      • Claudio ha detto:

        “Arrivasse” ANCHE a tre/quattro quintali, (impossibile, ovviamente), “cosa cambia” in fondo?
        Un pony, “che io sappia”, NON È…nè un leone, e neppur una tigre! Quindi…

    • Sonia ha detto:

      Concordo pienamente con lei
      E mi auguro che non si debbano separare

  • Titti ha detto:

    Vorrei sapere anche io che fastidio può dare un pony. E insegnerei al bambino a non cedere alle paturnie immotivate degli altri. L’amore per il suo animale deve vincere, visto tra l’altro che ha tutte le autorizzazione perchè il pony stia dov’è.

  • Gilberto ha detto:

    Si potrebbe sempre trovare un terreno dove far pascolare i vicini!!

  • Giuseppe ha detto:

    Ma queste persone che hanno fastidio non si vergognano di creare un trauma ad un bambino così piccolo ? Il mondo è pieno di ragazzi che si drogano e fanno fatica ad uscirne ed invece questo bimbo è riuscito a creare uno splendido rapporto con un piccolo animale che gli permette sin da quella piccola età ad amare e questa gente vuol rovinare tutto.
    Mah ! Questa gente non capisce che sono questi teneri amori che, se radicati a questa tenera età, farà andare avanti il mondo ? Pensateci bene prima di rovinare tutto!

  • spartaco ha detto:

    buongiorno a tutti, se posso intervenire al piccolo pony,caro stefano, io ti consiglio di non mollare il tuo sogno, fatti aiutare da giornalista ad intervistare i vicini che ti disturbano , del perchè e registra tutto, poi , chiama quelli che proteggono gli animali e loro associazioni e ti metti in regola in tutto , nei tuoi diritti, quando sei in ordine di prove certificate, fai denuncia hai carabinieri, x disturbo al tuo sogno di gioventù x danni morali e materiale, cosi al vicino, invidioso se non gli piace, guarda da un altra parte, perchè al vicino la cattiveria la coltivata da giovane x non aver avuto quello che hai tu, è solo un problema psicologico che si riversa verso i più deboli, ma tu caro stefano non mollare Mai !!! ciao e buona fortuna

  • Sara ha detto:

    Contattate il rifugio degli asinelli nel biellese, loro magari possono indirizzarvi.

  • ferrero armando ha detto:

    Io me ne fregherei proprio !
    Con tutti i benestare possibili, quando ci sarà la possibilità…..che vadano a spanare la meliga da un’ altra parte se vogliono.
    …e poi, al posto del solo pony ospiterei una bella copia di asinelli: hanno la stessa stazza ma quando si mettono a ragliare……….

    • Armand ha detto:

      Sai qual’è il rischio di fregarsene? Che una mattina potrebbero svegliarsi e trovare il povero pony morto avvelenato. Perchè la gente è malata, e non sarebbe la prima volta. Le cronache sono piene di animali avvelenati per invidia, gelosia o semplice ignoranza.

  • Mirca ha detto:

    Se vuoi mio nipote Michael te lo tiene lui a Mura di cison finché non trovi un posto più vicino a casa …terra ne abbiamo

  • Doris elena jaramillo ha detto:

    Salve Stefano mi chiamo Doris abito a ferrera erbognone prov di Pavia in cascina sono disposta a prendermi cura di tuo cavallini visto che o altre tre pony che per noi sono la nostra vita il mio numero e3314633176 tu può venire sempre a vederlo e pasare il tempo chi voi con lui anse con tutti loro si sei interessato con piacere lo prenderò con noi a presto

  • Gabriel ha detto:

    Vicino a voi c’è il Rifugio MILETTA, sicuramente è una buona soluzione!!

  • Luca ha detto:

    Interessante capire come siamo fatti. In questa pagina molti commenti per, in fin dei conti, un problema banale.
    Per articoli più profondi o di più rilievo, nessuno scrive nulla…
    Sarà provincialismo?
    Saluti

  • Elena ha detto:

    E’ SPLENDIDO e scalda il cuore leggere tante proposte da parte di persone di buon cuore che si propongono per tenere in affidamento il piccolo pony!
    A tutte loro, un abbraccio virtuale e tanti complimenti sinceri……c’è ancora un po’ di speranza di Umanità a questo mondo, dopotutto! Bravissimi! 🙏❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *