Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia attese assurde per una visita: l’affondo di Tiramani
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia attese assurde per una visita: l’affondo di Tiramani

Il sindaco all'attacco dei vertici Asl: "Si fanno tante parole sulla prevenzione, poi bisogna aspettare 5 mesi per una mammografia".

ospedale borgosesia

Borgosesia attese assurde per una visita: l’affondo di Tiramani. Il sindaco all’attacco dei vertici Asl: “Si fanno tante parole sulla prevenzione, poi bisogna aspettare 5 mesi per una mammografia”.

Borgosesia attese assurde per una visita: l’affondo di Tiramani

Cinque mesi di attesa per una mammografia quando la media regionale è di due mesi. E lunghe attese anche per le ecografie alla tiroide fino alle prove da sforzo, passando per oculistica. La denuncia è del sindaco Paolo Tiramani, che attacca nuovamente la direzione generale dell’Asl Vercelli.  «I cittadini chiedono al sindaco di Borgosesia di fare qualcosa a fronte di liste d’attesa inammissibili al “Santi Pietro e Paolo” – dice Tiramani -. Nonostante sia ormai assodato che la prevenzione è fondamentale per la salute pubblica, nel nostro ospedale i cittadini devono far fronte a tempi d’attesa inaccettabili per esami diagnostici, oppure devono affrontare trasferte talora molto disagevoli». Di recente lo stesso Tiramani aveva lamentato la mancanza di un oculista.

“Ridateci Brignoglio”

Una situazione che appare ormai ai livelli di guardia, tanto che il Sindaco Tiramani, esasperato, arriva a rimpiangere i vecchi tempi: «Ho nostalgia di quando a guidare l’Asl era Brignolio, se non fosse ormai in pensione chiederei al nuovo Presidente della Regione di rimandarci lui – ironizza il deputato – ai suoi tempi l’Ospedale di Borgosesia era tenuto nella giusta considerazione, mentre oggi non è più così. Mi chiedo per quale motivo per lo stesso servizio a Santhià si attendono 19 giorni, a Gattinara 28, alla Santa Rita di Vercelli 43 e a Borgosesia 148, considerando che la struttura complessa è la stessa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *