Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Causa maltempo Anas annuncia che slitterà l’apertura del ponte di Romagnano
Attualità Novarese -

Causa maltempo Anas annuncia che slitterà l’apertura del ponte di Romagnano

I rovesci di questi giorni hanno causato lo stop temporaneo dei lavori e rallentamenti in fase di costruzione dei rilevati in terra.

Anas annuncia che slitterà l’apertura al traffico della viabilità provvisoria tra Romagnano Sesia e Gattinara, sulla statale 142.

Anas annuncia che slitterà l’apertura del ponte di Romagnano

In un recente comunicato stampa, Anas ha annunciato che il collegamento provvisorio sul fiume Sesia non verrà riaperto il prossimo lunedì 22 novembre.

Come riporta il comunicato, le precipitazioni dei giorni scorsi hanno determinato (tra sabato 13 e lunedì 15 novembre) la sospensione di buona parte delle lavorazioni.

Lavori ancora in corso

Attualmente, infatti, il cantiere sta proseguendo nella costruzione dei rilevati in terra; su questi saranno poi realizzate le bretelle di raccordo con la viabilità esistente sulle due sponde.

Con la fine delle precipitazioni intense l’impresa esecutrice ha immediatamente riavviato gli interventi che procedono non ancora a regime a causa del perdurare delle piogge e delle infiltrazioni di acqua sui rilevati in terra in via di costruzione.

Guarda le foto scattate da Gianluca Colombo.

Aprirà martedì 30 novembre?

Il maltempo ha influito sulle attività di cantiere e ha determinato la necessità di riprogrammare le attività lavorative e conseguentemente il completamento degli interventi e l’apertura al traffico della viabilità provvisoria, previsti per martedì 30 novembre.

Maggiori dettagli giovedì 18 novembre su Notizia Oggi.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

3 Commenti

  • Domenico ha detto:

    “E d’altronde non si possono fare miracoli, ehm…secondi miracoli.” semi cit.

  • Piero ha detto:

    E già c è stata un alluvione e tempeste tropicali. Grandi veramente dei fenomeni

  • Stegosandro ha detto:

    E pensiamo che se invece di quello provvisorio avessero costruito quello definitivo saremmo praticamente allo stesso punto, col vantaggio che non bisognerebbe iniziare e pensare di costruire un altro ponte. Ma in Italia lo Stato è estremamente efficiente nello sprecare il denaro pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *