Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Esenti ticket senza diritto: l’Asl Vercelli scopre 4.166 furbetti
Attualità Borgosesia e dintorni -

Esenti ticket senza diritto: l’Asl Vercelli scopre 4.166 furbetti

Le autocertificazioni fornite non erano corrette

esenti ticket

Esenti ticket irregolari: oltre 4mila i casi portati alla luce dall’Asl di Vercelli.

Esenti ticket senza requisiti

Hanno usufruito dell’esenzione per due anni, ma non avevano i requisiti necessari per essere esonerati dal pagamento del ticket sanitario. Sono 4.166 i “furbetti” pizzicati residenti in provincia: nello scorso biennio hanno usufruito dei servizi erogati dall’Asl di Vercelli (a cui fanno capo anche la Valsesia e la Valsessera) senza versare un centesimo, ma non ne avevano diritto. Come è noto, l’esenzione parziale o totale dal ticket sanitario può essere concessa solo in particolari casi di situazione di basso reddito, oltre a certi tipi di malattia cronica. Ma c’è chi ha barato, e non sono pochi. Altri casi sono stati scoperti negli anni scorsi nel circondario.

Gli accertamenti

E’ quanto è emerso dall’accertamento eseguito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per gli anni 2016 e 2017 e comunicato nei giorni scorsi all’Azienda sanitaria di Vercelli. Già per gli anni 2014-2015 erano stati scoperti 5.600 casi. Ora se ne aggiungono parecchi altri. Sulla base delle verifiche, infatti, superano quota quattromila i vercellesi e valsesiani che hanno usufruito di prestazioni sanitarie in regime di esenzione da reddito ma grazie ad autocertificazioni non corrette. Infatti, come ha sottolineato la comunicazione inviata da Roma all’Asl, costoro non rientravano tra gli aventi diritto: le autocertificazioni presentate a suo tempo dai pazienti non corrispondevano infatti alla loro reale posizione reddituale e lavorativa. Pertanto, secondo quanto segnalato dal Ministero, mancherebbero all’appello circa 600mila euro.

L’informazione

L’Asl di Vercelli si è pertanto già mossa: «Abbiamo inviato una comunicazione ai medici di famiglia dei pazienti interessati – spiega l’Azienda -. Le anagrafiche sanitarie sono state aggiornate in automatico sulla base di questa nuova valutazione».
Coloro che ritengono di essere in possesso dei requisiti per il 2018 possono recarsi negli uffici dell’Asl di Vercelli per presentare una nuova autocertificazione oppure, più comodamente, possono utilizzare il canale on line attraverso il portale dedicato della regione Piemonte “la mia salute” (http://www.regione.piemonte.it/sanita/cms2/cittadini/servizi-lamiasalute): in questo caso è indispensabile avere le credenziali Spid, o la tessera sanitaria, o credenziali di SistemaPiemonte o TorinoFacile.
Per ulteriori informazioni o richieste di chiarimento è possibile chiamare il numero verde 800.011.311 attivo dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *