Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Fusione Gattinara-Lenta: sarà un autunno decisivo
Attualità Gattinara e Vercellese -

Fusione Gattinara-Lenta: sarà un autunno decisivo

Due le questioni di rilievo: la scelta di una data per il referendum e il ricorso al Tar.

gattinara rimpiange

Fusione Gattinara-Lenta: la data del referendum tra i cittadini non è ancora nota, ma sarà fissato nel tardo autunno.

Fusione Gattinara-Lenta, il referendum

Ci sarà un referendum fra i cittadini sull’argomento della fusione tra Gattinara e Lenta, ma la data verrà fissata solo nel tardo autunno. Sicuramente non si andrà a votazione a settembre quando tra il 20 e il 21 è in programma il referendum sul taglio dei parlamentari. E si attende ancora che venga fissata l’udienza davanti al Tar proprio per la discussione del ricorso contro le delibere sulla fusione tra i Comuni di Gattinara e Lenta. I due Comuni si sono affidati allo stesso pool legale, l’incarico è stato dato allo studio legale associato Musumeci, Altara, Desana e associati di Torino. Mentre l’istanza del comitato “Non conFondiamoci” è patrocinata dall’avvocato Giorgio Razeto, dello Studio associato Greppi – Razeto – Conti di Casale Monferrato.

Il ricorso

Da una parte c’è il ricorso e dall’altra c‘è il referendum. «Chi ha presentato il ricorso – fa notare il sindaco di Gattinara Daniele Baglione – non ha richiesto la sospensiva, questo vuol dire che si rischia che il caso non venga trattato subito. Di certo il nostro auspicio è che si faccia l’udienza il prima possibile per mettere fine a questa vicenda surreale».
Gattinara e Lenta contestano il ricorso sulla fusione, in quanto di unioni tra Comuni in Piemonte in fondo ce ne sono state già parecchie in questi anni.

In regione

Nelle scorse settimane il progetto di fusione tra Gattinara e Lenta aveva portato a casa il primo round. La Prima Commissione del Consiglio Regionale ha infatti approvato all’unanimità la proposta di deliberazione per indire il referendum consultivo da sottoporre ai cittadini di entrambi i paesi, per chiedere loro di votare «sì» o «no» all’unione.
Il vicepresidente della giunta regionale, esaminando il progetto e introducendo all’assemblea la proposta di deliberazione, ha sottolineato come il percorso intrapreso insieme dai due Comuni sia molto importante e ben strutturato, e di come si presenti molto dettagliato nell’illustrare gli ambiti di interesse dei due territori.

Le date

Sulla data del referendum però è ancora tutto da decidere. «Non sarà sicuramente nella finestra del 20 e 21 settembre quando i cittadini sono chiamati alle urne per decidere sul taglio dei parlamentari – osserva il sindaco di Gattinara Baglione – e questo è un peccato perché sarebbe stata una occasione importante per avere una buona affluenza di elettori. Dalle ultime informazioni sembra che si possa andare al voto nel tardo autunno, ma tutto è ancora da scrivere». Intanto la campagna a favore e contro la fusione dei due Comuni prosegue. I sindaci Giuseppe Rizzi e Daniele Baglione sui social hanno proposto diverse riflessioni per spingere le due realtà a unirsi, il comitato prosegue la sua battaglia per mantenere i due enti indipendenti. Al momento non sono previsti altri confronti, ne erano stati già proposti prima delle ferie di agosto sia a Gattinara che a Lenta.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *