Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara visite a distanza con gli apparecchi arrivati da Israele
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara visite a distanza con gli apparecchi arrivati da Israele

È in Valsesia la prima struttura pubblica in Italia a dotarsi di questi dispositivi. Il medico potrà ascoltare cuore e polmoni (e non solo) anche se non è presente.

Gattinara visite a distanza grazie ai nuovi apparecchi arrivati dai laboratori in Israele

Gattinara visite a distanza con i nuovi apparecchi

È il primo caso in Italia di struttura sanitaria pubblica ad avere in dotazione uno strumento del genere. Si tratta del Tytocare, già in funzione all’interno del centro Covid di Gattinara il dispositivo Tytocare. «Si tratta di una piccola strumentazione – spiegano dall’Asl Vercelli – che consente di monitorare a distanza i parametri dei pazienti. Un dispositivo a cui possono essere agganciati di volta in volta accessori specifici come lo stetoscopio o l’otoscopio».

Arrivati da Israele

I dati clinici vengono acquisiti su una piattaforma tramite un’app molto semplice e intuitiva in cui sono registrati dati anagrafici del paziente, sintomi, esami clinici e altre informazioni. Si tratta in tutto di 30 dispositivi acquistati dall’Asl di Vercelli in service e arrivati direttamente da Israele, patria della telemedicina.
LEGGI ANCHE: Gattinara progetto Buon Samaritano porta mille pasti caldi in un mese

Tytocare

«L’utilizzo di Tytocare – commenta il direttore generale dell’Asl, Chiara Serpieri – era stato programmato prima dell’emergenza per la gestione dei nostri piccoli pazienti pediatrici con l’intento di assistere, insieme ai bambini, l’intera famiglia al domicilio. Adesso li utilizzeremo anche nelle strutture sanitarie e residenziali dell’azienda».

La telemedicina è il futuro

«In questo modo abbiamo l’opportunità di seguire molti pazienti a distanza con il supporto di personale infermieristico dedicato. Stiamo anche avviando sinergie con alcuni medici di medicina generale che hanno già dato la loro disponibilità a collaborare al progetto».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente