Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > “Ho perso il cane”. Le scuse più assurde davanti alle pattuglie
Attualità Gattinara e Vercellese -

“Ho perso il cane”. Le scuse più assurde davanti alle pattuglie

Proseguono i controlli da parte delle forze dell'ordine sul rispetto dei decreti contro il Coronavirus.

nella seconda casa

“Ho perso il cane”: ancora troppo numerose le persone che vengono sorprese fuori casa senza un valido motivo.

“Ho perso il cane”

Dovrebbe essere sufficiente il buon senso per convincere le persone a stare a casa, ma non è sempre così. Dunque proseguono i controlli su tutto il territorio. In pochi giorni vengono controllate centinaia di vetture e le denunce aumentano. C’è chi continua a muoversi senza avere un motivo valido nonostante gli appelli dei sindaci a stare in casa. Nel basso Vercellese i carabinieri avevano fermato un uomo che aveva spiegato di aver perso il cane, in realtà era solo una scusa e una volta scoperta la verità è stato sanzionato.

Trasporto rifiuti

In azione anche le pattuglie della Polstrada di Varallo impegnate su tutto il territorio valsesiano e non solo.
In azione anche i carabinieri forestali. Proprio nei giorni scorsi a Galliate le stazioni carabinieri forestale di Borgolavezzaro e di Carpignano Sesia hanno intercettato e sanzionato un uomo che, con un autocarro, trasportava rifiuti da demolizione edilizia con formulari incompleti. Alla persona, un cittadino albanese residente a Galliate, sono state contestate sei violazioni amministrative da 3100 euro ciascuna, per un controvalore totale di 18600 euro».
Insomma in questo periodo si rischia davvero grosso muoversi di casa, i controlli sono a tappeto.

TUTTI INSIEME FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VICINANZA A MEDICI, INFERMIERI E VOLONTARI: MANDACI UN MESSAGGIO, FOTO O DISEGNO: LO PUBBLICHIAMO SU NOTIZIA OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente