Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Migranti Coggiola no al municipio usato come casa di accoglienza
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Migranti Coggiola no al municipio usato come casa di accoglienza

L’opposizione di Coggiola contesta la scelta dello Sprar

Migranti Coggiola l’opposizione di Coggiola boccia l’accoglienza all’ultimo piano del municipio.

Migranti Coggiola la minoranza contesta la scelta dello Sprar

«Mettere queste persone nel palazzo comunale, simbolo del paese, non lo trovo una cosa corretta – spiega Laura Speranza, consigliere di opposizione -. Teniamo conto che si tratta di una scala unica che mette in comunicazione alloggio e uffici. Prima di tutto c’è una questione di sicurezza. Negli uffici ci sono carte di identità e altri documenti sensibili, le porte che chiudono gli uffici poi non sono così robuste. Insomma lasciare il municipio in mano a migranti del progetto Sprar non lo trovo una cosa giusta». Speranza aggiunge: «Viste le difficoltà di diverse famiglie di Coggiola, l’alloggio si poteva sistemare prima e metterlo a disposizione di chi è in difficoltà economica. Invece l’amministrazione ha deciso di destinarlo al progetto di accoglienza migranti».

La raccolta firme

Le firme raccolte e consegnate in prefettura e municipio dalla minoranza non hanno sortito alcun effetto. «Siamo stati ignorati – riprende Speranza -. Inoltre la decisione di mettere un gruppo di profughi all’interno del palazzo comunale è stata presa dall’amministrazione senza neppure interpellarci o chiedere alla popolazione. Non mi sembra un gesto molto democratico…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente