Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Nasce lo zafferano della val Mastallone: diventa realtà il sogno di due giovani

Federica Ferro e Claudio Calderini hanno avviato a Nosuggio la coltivazione e la produzione della spezia

«Nel cuore della Val Mastallone, nella piccola frazione di Nosuggio nasce la nostra avventura». Cos’ Federica Fero e Claudio Calderini annunciano l’avvio della loro attività agricola concentrata sulla produzione di zafferano, miele allo zafferano. Tutto grazie a tecniche di coltivazioni sostenibili recuperando i vecchi terreni abbandonati per anni.

Nasce lo zafferano

«La passione che condividiamo per la natura e l’aria di montagna ci ha portati qui, a 665 metri di altitudine, in un luogo incantato – raccontano i due che abitano in località Nosuggio -. Questo posto e le persone che lo vivono ci hanno ispirati a trovare la nostra missione: recuperare campi ed orti in disuso coltivando in maniera sostenibile, consapevoli che fare agricoltura in montagna non sarebbe stato semplice, non ci siamo fermati ed abbiamo proseguito nella realizzazione di un sogno».

Sogno

E così un anno fa hanno iniziato a lavorare la terra nel tempo libero. Con tanta volontà e molta passione sono riusciti nel loro intento. Federica Ferro ha imparato anche a guidare il vecchio trattore. Tutto è stato raccontato in questi mesi nella loro pagina Facebook: appunto i primi tentativi di guida con il trattore, ma anche i fine settimana passati con l’aiuto di parenti a preparare il terreno, poi la scoperta dei segreti della coltivazione in montagna.
«Lavorare in sinergia con la natura è il nostro modo di rendere omaggio al posto in cui viviamo, ed è il nostro ringraziamento a tutte quelle persone che ci hanno accolti con calore ed affetto – spiega la coppia -. Un’agricoltura sostenibile è una vera e propria collaborazione con la natura che riesce ad arricchire il terreno, nutrendolo e stimolandone la biodiversità, in modo da lasciare un domani un posto ancor migliore in cui vivere».

Scommessa vinta

Proprio un anno fa Notizia Oggi aveva intervistato Federica che aveva raccontato della sua passione: la coltivazione di zafferano a una quota decisamente elevata.
Ora è nata una azienda agricola che ha messo radini nel cuore della val Mastallone. «Coltiviamo utilizzando il metodo BSC che ci permette di coltivare in maniera etica e sostenibile. I nostri prodotti sono zafferano, Miele con zafferano ed sceto di mele»
m.p.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *