Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Niente Green Pass per andare a messa, “libere” anche le processioni
Attualità Fuori zona -

Niente Green Pass per andare a messa, “libere” anche le processioni

Restano invece in vigore le misure di prevenzione come mascherine, distanziamento e nessun contatto fisico.

Niente Green Pass per andare a messa, “libere” anche le processioni. Dal 6 agosto ovvero quando la misura entrerà in vigore e consentirà l’accesso alla stragrande maggioranza di spazi comuni e attività esibendo il certificato verde, le potenziali limitazioni interesseranno anche le chiese? Durante la prima ondata pandemica, infatti, anche le messe erano state soggette a sospensione, nel momento più duro dell’infezione. Ma non sarà più così, come ha recentemente precisato il sottosegretario Pier Paolo Sileri:

“Nessuno deve prevedere l’esibizione del green pass per l’accesso alle chiese e alle celebrazioni liturgiche, che sono permesse anche le processioni nel rispetto delle norme vigenti”.

LEGGI ANCHEPronto soccorso, stretta sulle visite. Pochi minuti e solo con tampone o Green pass

Niente Green Pass per Messe e Processione

Come riporta Prima News L’accesso ai luoghi di culto sarà libero, ma continuerà a essere regolato dalle norme attuate già da oltre un anno per evitare la diffusione del coronavirus.

3 Commenti

  • TiOdio ha detto:

    Ecco il solito servile favoritismo nei confronti della Chiesa. V E R G O G N O S O.

    • Roberto x ha detto:

      Nessun privilegio, perché rimane in vigore il protocollo sulle “Messe sicure” del 2020 che prevede l’obbligo della mascherina, il distanziamento fra i banchi, la Comunione da ricevere solo in mano, lo stop allo scambio della pace con la stretta di mano e le acquasantiere vuote.

  • alessandro belviso ha detto:

    solo spirito santo. lontani i tempi mens sana in corpore sano. piscine, palestre, sci, rifugi…no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *