Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona progetta un maxi-impianto sportivo con tre campi
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona progetta un maxi-impianto sportivo con tre campi

Il comune partecipa a un bando ministeriale.

Quarona progetta

Quarona progetta una riqualificazione delle strutture sportive: il comune aderisce a un bando.

Quarona progetta l’area sportiva

Un’area sportiva rimessa a nuovo con riqualificazione del campo da calcio, realizzazione di un campo con fondo sintetico, riduzione dei costi attraverso un impianto fotovoltaico: è l’ambizioso progetto che il Comune di Quarona proverà a concretizzare, confortato dalla partecipazione a un bando ministeriale. L’obiettivo è sistemare l’area sportiva attorno allo stadio, anche attraverso l’acquisizione di un terreno privato e il ripristino del campo da tennis. L’opportunità è data da un bando ministeriale dedicato alle aree sportive: «Abbiamo preparato un progetto da un milione di euro che, se accolto, verrebbe finanziato per almeno 700mila euro – spiega il sindaco Francesco Pietrasanta -. L’occasione è buona, anche se non sarà così scontato entrare nella graduatoria. In campagna elettorale avevamo anticipato l’intenzione di voler riqualificare gli impianti sportivi del paese, e questa potrebbe essere l’opportunità».

Il campo

Nel dettaglio, il progetto ruota attorno al campo da calcio comunale: «Innanzitutto si potrebbe avviare un intervento importante sul campo principale – anticipa il primo cittadino -, con la realizzazione di un impianto di drenaggio dell’acqua, necessario in quanto il terreno da gioco sorge su un’area alluvionale, e più volte in passato è finito allagato. Proprio per lo stesso rischio di allagamenti non è appropriato pensare a sostituire il manto erboso con uno sintetico. Però l’ipotesi di un fondo sintetico non verrebbe accantonata, ma solo trasferita al campo più piccolo, che ha minori vincoli e costi contenuti. Il progetto prevede poi di sistemare il campo da tennis e installare un impianto fotovoltaico sul tetto di salone Sterna a servizio di tutte le strutture presenti nell’area, bocciofila compresa, in modo da abbattere i consumi energetici: si è calcolato un risparmio di diecimila euro all’anno».

Una nuova area

C’è anche l’idea di acquisire al patrimonio comunale un terreno, ora privato: «E’ l’area tra i due campi attuali – conferma Pietrasanta -, e siamo attualmente in trattativa per l’acquisto. Se si concretizzasse l’operazione, avremmo la possibilità di avviare una modifica sostanziale al progetto, spostando il campo sintetico più vicino al principale, e realizzando un terzo campo a disposizione di tutti e non solo della società calcistica».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente