Attualità Novarese Serravalle e Grignasco -

«Rischio frana sulla strada di Vintebbio»

Il sindaco di Romagnano ha segnalato la questione alla Provincia di Novara.

Vintebbio in arrivo

Il sindaco di Romagnano Alessandro Carini: «Rischio frana sulla strada di Vintebbio».

«Rischio frana sulla strada di Vintebbio»

Non c’è solo la costruzione del ponte provvisorio a rendere inquieto il sindaco di Romagnano (e non solo lui). C’è anche la strada che collega Gattinara a Vintebbio, ancora più intasata da quando non è più possibile superare il Sesia usando i viadotto crollato a ottobre.

La segnalazione in Questura

Ebbene, a parte il traffico, su quella strada ci sono anche dei pericoli “storici”, vale a dire gli smottamenti che si staccano dal versante a strapiombo sulla carreggiata. Pericoli che avevano indotto negli anni scorsi a mettere in cantiere vari interventi di protezione (compreso il tunnel paramassi). E che adesso si ripresentano. Tant’è che Alessandro Carini, primo cittadino di Romagnano, ha segnalato la questione alla Provincia di Novara.

La lettera di Carini

Con la presente si segnala che la situazione sulla strada provinciale 165 per Vintebbio è diventata ad alto rischio per l’incolumità delle persone. La situazione si sta aggravando in questo ultimo periodo, anche a causa degli agenti atmosferici. In questi ultimi mesi la strada ha ovviamente risentito dell’aumento di traffico; mentre ora di alberi e piante cadute sulla strada e altre posizionate a lato della carreggiata, dopo gli interventi di emergenza al fine di liberare l’arteria.

Inoltre, come già segnalato dal nostro ufficio di Polizia municipale, desta molta preoccupazione la scogliera a lato della provinciale per la presenza, sembrerebbe, di una frana o masso staccatosi dalla stessa. Si ricorda che attualmente la provinciale è l’unico passaggio possibile per i cittadini, ma soprattutto arteria fondamentale per alcune aziende leader a livello internazionale e per i soccorsi in caso di emergenza.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.