Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Se non posso benedire le coppie gay allora non benedico neanche le palme
Attualità Fuori zona -

Se non posso benedire le coppie gay allora non benedico neanche le palme

La provocazione di don Giulio Mignani durante l'omelia della Domenica delle Palme.

Se non posso benedire le coppie gay allora non benedico neanche le palme. E’ appena trascorsa la Domenica delle Palme e nell’estremo Levante ligure, come riporta Prima La Riviera, la vicenda del parroco che si è schierato a favore delle coppie gay ha destato molto dibattito.

Se non posso benedire le coppie gay

“Se non posso benedire le coppie formate da persone dello stesso sesso, allora non benedico neppure palme e ramoscelli d’olivo“, ha riferito il parroco di Bonassola (La Spezia) don Giulio Mignani, che ha deciso di non benedire le palme come forma di protesta contro il documento della Congregazione per la dottrina della fede che vieta la benedizione delle unioni di coppie omosessuali.

LEGGI ANCHE Padre non accetta che il figlio sia gay: organizza spedizione punitiva per farlo massacrare di botte

“Nella Chiesa si benedisce di tutto, anche le armi, ma non si può benedire l’amore vero e sincero di due persone perché omosessuali”

Omelia

Nella sua omelia durante la Domenica delle Palme, don Giulio ha ricordato che “nella Chiesa si benedice di tutto, non solo le palme:  a volte, purtroppo, sono state benedette anche le armi, però non si può benedire l’amore vero e sincero di due persone perché omosessuali. Ma, ancora più grave, è il fatto che si continui a chiamare “peccato” questo loro amore. A rimetterci   non sono certo le persone omosessuali, le quali possono tranquillamente fare a meno della benedizione della Chiesa, perché intanto c’è Dio a benedirle. A rimetterci è piuttosto la Chiesa”.

33 Commenti

  • Roberto x ha detto:

    Non conosce la dottrina della Chiesa, perché, per chi si definisce cristiano, le unioni omosessuali sono illecite, e la Chiesa può solo invitare a non praticarle.

    • John ha detto:

      E quale sarebbe il senso di questa cosa nel 2021? Il senso è quello di smettere di essere “cristiani” e boicottare la chiesa in ogni modo. Retrogradi bigotti.

      • Roberto x ha detto:

        Il Vangelo, ossia la parola data, é chiara circa l’argomento in questione, e non rileva che si sia nel 2021. Non c’entra nulla il “bigottismo”: non è la Chiesa che debba rincorrere i costumi della società.

        • John ha detto:

          Ma cosa sta dicendo? Ma legge quello che scrive oppure muove le dita a caso sulla tastiera? Non è la “chiesa” che deve rincorrere i costumi della società? Ma di quali costumi sta parlando, non è mica carnevale sa? La chiesa è al servizio degli esseri umani non il contrario. E’ la chiesa che si deve adattare alla società, non il contrario. Se i bigotti preconcetti che nel 2021 animano ancora questa religione dannosa sono quelli, bhe allora capisco bene perchè sempre meno persone la seguono. Sono fiero di non essere battezzato.

      • Roberto x ha detto:

        Martina Pastorelli (giornalista)

        È riprovevole omettere o compiere un gesto liturgico legando ciò ad un intervento di protesta personale, tanto più se rivolto ad un pronunciamento della Congregazione per la Dottrina della Fede, del quale il Santo Padre ha dato il suo assenso alla pubblicazione

        • John ha detto:

          L’unica cosa riprovevole è che ci siano ancora persone come lei che nel 2021 approvino il comportamento della chiesa e il suo essere completamente distaccata dall’essere umano e dalla società. Vergognatevi.

          • Roberto x ha detto:

            Prima di salire in cattedra, dovrebbe interessarsi circa la materia che va discutendo e che non conosce. Vabbè che la rete ha dato parola a tutti…😁

          • John ha detto:

            Roberto X, sono FIERO di essere sbattezzato e ribadisco il concetto che non è questione di materia o altro. La religione cattolica, come tutte le religioni monoteiste è profondamente sbagliata e discriminatoria. Siete talmente accecati dalla vostra superbia e dalla vostra ignoranza morale che non vi rendete nemmeno più conto di quanto sia anacronistico l’insieme di pseudo regole che pretendete di imporre al prossimo, specialmente grazie a tutte le indebite intromissioni che la chiesa e suoi esponenti fanno nella vita sociale e politica dell’Italia, Nazione LAICA e non cattolica. E peggio ancora questi condizionamenti hanno ripercussioni legali e sociali anche su chi è perfettamente ateo. Fatevi un esame di coscienza e aprite gli occhi, lo so che è estremante difficile per voi in quanto credenti di una menzogna criminale che va avanti da oltre 2000 anni. Ma si ricordi che una menzogna può essere ripetuta all’infinito e questo non la trasformerà mai in verità.

  • VIRGINIA ha detto:

    HA FATTO MALE IL PARROCO A PROTESTARE INVECE DI OBBEDIRE A QUANTO LE SI IMPONE DAL PAPA. SIAMO ABITUATI A FARE TUTTO QUELLO CHE SI VUOLE SEMPRE AL DI FUORI DEI NOSTRI DESIDERI. GIA’ CHE CI SIAMO, BENEDIAMO CAPRE E CAVOLI, CHISSA’ CHE NASCA QUALCHE CETRIOLO…

    • John ha detto:

      Si certo, ha fatto male a comportarsi da essere umano invece che schiavo di un sovrano di una nazione straniera che impone illegalmente il suo dominio anche sulla nostra. Vergnognatevi, cattobigotti.

      • Roberto x ha detto:

        @ John
        Qualche volta, tacendo, si farebbe miglior figura…😉

        • John ha detto:

          Eh si da fastidio essere punti sul vivo eh? Voi cattobigotti siete solo capaci di nascondervi dietro le ideologie ristrette della vostra religione retrograda. Vergognatevi.

  • alessandro belviso ha detto:

    il problema l’hanno creato i cristiani autoproclamandosi giudici della morale, a Roma, delle unioni varie, non si discuteva bastava che fossero tra consenzienti.
    Un secolo dopo aver stabilito che la religione cristiana fosse l’unica, Roma scompariva dalla storia durata un millennio…il cristianesimo per sopravvivere divenne cattolicesimo saccheggiando antiche tradizioni. discorso culturale ma non solo, lungo e complesso.
    Razionalmente non ha senso, eticamente la religione non c’entra perchè essa è fondata sulla morale. Insomma per me aria anche se benedetta, fritta

    • Roberto x ha detto:

      @Belviso
      La ns stessa Costituzione si rifà ai principi CRISTIANI. Oggi è giovedì santo, inizia il triduo pasquale, e vorrei proporre questa meditazione di CORIGLIANO: ” Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i piedi a voi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri. Vi ho dato un esempio, infatti, perché anche voi facciate come io ho fatto a voi”. Tutta la civiltà occidentale passa da qui. Se non si fosse manifestato in Gesù l’amore di Dio e l’obbligo dell’amore reciproco, l’Occidente, con tutti i suoi difetti, non sarebbe stato come lo conosciamo ma un succedersi di sopraffazioni di un popolo sull’altro, come era stato in precedenza”.

      • John ha detto:

        La nostra Costituzione è LAICA è stabilisce che lo Stato italiano è LAICO e con esso TUTTE le istituzioni statali. Sa cosa vuol dire laico o dobbiamo farle un disegnino? In quanto a quella “riflessione” (che io preferisco definire delirante somma di assurdità) le ricordo che è grazie a quello che definisce “amore” di un personaggio di fantasia al pari di Superman o Babbo Natale che la chiesa cattolica (e non solo) ha commesso ogni genere di crimine nel corso della sua lunga e ignobile storia, ed è sempre in nome di questo “amore” che sono state commesse le peggiori atrocità della storia. Ma la Storia, quella vera è una cosa che voi cattobigotti siete abituati a modificare a vostro piacimento. Vergognatevi.

      • alessandro belviso ha detto:

        sapendo (poco) di non sapere (molto) della/e civiltà mi permetto di…non entrare nel merito…anche perchè rischierei di essere messo al rogo anche se forse oggi solo metaforicamente, però il sorriso non riesco a trattenerlo, leggendo quanto cita

        • Roberto x ha detto:

          Potrebbe leggere il blog di Pippo Corigliano, e vedrà che rimarrà sorpreso dalla cultura di detto celebre scrittore.

          • John ha detto:

            Certo Alessandro, vai a leggere il blog di un cattobigotto e fatti fare il lavaggio del cervello come lo hanno fatto a questo Roberto (che probabilmente sarà un prete)

  • CLARA ha detto:

    Ma veramente pensiamo che basta non vedere la realtà per rimanere ancorati a certezze prodotte da una cultura atavica? non abbiamo ancora capito che l’amore si può provare a prescindere dal sesso dell’altro? Accettiamo che nelle coppie “regolari” avvengano soprusi e violenze e non vogliamo vedere quanto rispetto c’è nelle coppie gay? Siamo poco liberi di pensare e di accogliere le differenze.

    • Roberto X ha detto:

      Chi mai ha detto questo? È giusto che le coppie gay possano godere dei diritti civili e quant’altro; la morale cristiana, la sequela del Cristo, é altra cosa. Chi non vuole aderirvi, é liberissimo di non farlo.

      • John ha detto:

        No certo, è un’altra cosa. Peccato che sia proprio la nefasta influenza che ha la religione che lei segue a condizionare le scelte politiche e sociali dell’Italia, dello Stato italiano, che dovrebbe invece essere al di sopra di queste faccende. Ed è un’altra cosa che la vostra religione retrograda continui a basarsi su precetti e preconcetti vecchi di secoli, inventati per pure interesse. Studi la storia e scoprirà quanto siano errate le vostre convinzioni e quanto l’Umanità abbia sofferto nel corso di questi due ultimi millenni grazie alla sua retrograda religione. Vergognatevi.

        • Roberto x ha detto:

          @John?
          Lei ha cambiato nick…ma ha il timbro di quel “negazionista” di un’ignoranza vergognosa che imperversava qlc tempo addietro.

          • John ha detto:

            Felice di deluderla, ma io sono sempre io e John è il mio nome, che le piaccia o meno. Sono contento che ci siano altri che osteggiano l’assoluto “nonsense” delle sue affermazioni. Per fortuna la Chiesa è una istituzione in declino e noi atei siamo sempre di più. Alla fine pur di non scomparire, anche la Chiesa si adatterà e accoglierà a braccia aperte tutti, eterosessuali e omosessuali. Anche perchè è in voi il seme della divisione ed è in voi la rovina della società, da oltre duemila anni.

          • Roberto x ha detto:

            @John
            Provo solo amarezza per la sua miseria, ma come ho già detto, la rete dà voce anche a chi sarebbe opportuno che tacesse…

  • fabrizio ha detto:

    Accettiamo di celebrare funzioni religiose a mafiosi assassini ladri all’interno della casa di Dio e poi non riconosciamo la libertà dell’essere umano!!c’è qualcosa che non funziona….

    • Roberto X ha detto:

      Il fatto che tutti gli uomini siano peccatori, inclusi i membri dell’Ecclesia, – l’ha riconosciuto pure Papa Francesco – non incide sul magistero irreformabile della Chiesa.

      • John ha detto:

        Incide però sull’assoluta mancanza di logica nella religione cattolica e sulle sue profonde disuguaglianze e discriminazioni. Ricordiamoci che è per merito della religione cattolica (anche della religione cattolica) che la donna ha vissuto e vive in condizione di inferiorità rispetto all’uomo. Ricordiamoci che la maggior parte delle guerre sono state scatenate per motivi religiosi. Poi venite a parlare (non si sa con quale coraggio) di uguaglianza e di “amore”. Siete solo degli ipocriti. Ma è inutile discutere con voi, in fin dei conti qualsiasi cosa facciate è per volontà del vostro dio immaginario (capriccioso e psicolabile) e anche il peggior criminale può avere ogni cosa perdonata se chiede perdono. Come è facile così, vero? Quanto siete stati bravi ad ammansire il popolino becero con la paura e la superstizione, sfruttando l’ignoranza. E come vi da fastidio quando qualcuno si “ribella”, peggio ancora se è uno dei vostri soldatini. Non avrei nulla contro la Chiesa, se vuoi non foste invischiati in ogni aspetto della società e della politica e dell’economia e non aveste il potere di condizionare anche la vita di chi non segue le bufale del vostro credo.

  • VIRGINIA ha detto:

    CATTOBIGOTTI – VERGOGNATEVI-…SE E’ QUESTO IL VOSTRO MODO DI ESPRIMERVI, NON TROVEREMO MAI SOLUZIONI:
    SE AVETE PROPOSTE, ESPONETELE.

    • Roberto x ha detto:

      @VIRGINIA
      Basterebbe seguire la Chiesa…
      Il male accade proprio perché non si seguono gli insegnamenti della Chiesa e, soprattutto, perché non si prega.
      Riflettete su questo: non passa giorno senza che la cronaca riferisca di casi di femminicidio: pensate forse che chi frequenti i sacramenti e preghi costantemente possa commettere di questi fatti? Si prega per se stessi, ma anche per il bene del prossimo.
      Che poi la morale cristiana possa risultare scomoda ad una moltitudine, é senz’altro vero. Comportarsi bene, amare il prossimo non é di comodo: meglio essere libertini, senza regole, é seguire gli “umori della pancia”…😁

      • John ha detto:

        Riflettete su questo, ossia la moltitudine di fesserie che quest’uomo (ma di sicuro è un prete) sta scrivendo. Pensa un po’ che il femminicidio invece è proprio frutto della condizione di inferiorità in cui la donna è stata messa proprio dalla religione cattolica. E pensa un po’, tutti gli assassini sono cattolici, senza poi andare a guardare le atrocità commesse sulle donne da chi segue altre religioni.
        Non si prega perchè non serve, non è mai servito e non servirà mai, perchè ti posso assicurare, cario il mio don Roberto che tutte le donne ammazzate hanno sicuramente pregato che qualcuno le aiutasse. Il tuo dio è forse intervenuto a salvarle? No perchè sarebbe come se si sperasse nell’aiuto da parte di Babbo Natale o Superman, anch’essi parto della fantasia umana come il suo fantomatico “dio”. Quanto siete bravi a dare i meriti al vostro dio e le colpe agli esseri umani. Anche quando viene salvata una vita siete pronti a dire “grazie a dio si è salvato” ma non è grazie al personaggio di fantasia che questo avviene. E nella vostra millenaria ipocrisia, il male arriva dall’uomo, ma nessun dio gli impedisce di farlo. Siete patetici voi “uomini” di chiesa.

        • Roberto x ha detto:

          Si pensa che la ragione non serva alla fede, ma lei, John, dimostra l’assioma che si è atei più per ignoranza – nel senso di non conoscere – , che per convinzione…😁

  • fabrizio ha detto:

    Roberto la realtà non è proprio come la descrive lei!!!!!E’ tutta un’altra storia…..Non basta pregare per essere persone per bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *