Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle piange ancora Corrado. La mamma: sarà sempre nei nostri cuori
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle piange ancora Corrado. La mamma: sarà sempre nei nostri cuori

E’ ancora aperta la ferita a Bornate per la morte del 57enne.

Serravalle piange ancora Corrado. E’ ancora aperta la ferita a Bornate per la morte di Corrado Boschetti. Il serravallese si è spento lo scorso novembre lasciando un grande vuoto in tutto il paese.

Serravalle piange ancora Corrado

Ed ora la mamma del 57enne, Marina Dellarolle,  che per motivi di salute non aveva ancora avuto l’occasione di formulare ringraziamenti, desidera farlo ora da queste pagine. «Ringrazio tutti coloro che han dimostrato il loro affetto a Corrado partecipando in numero inaspettato e gradito all’ultimo saluto. Ringrazio chi ha avuto parole di conforto e mi è stata vicino in questo momento di dolore».

LEGGI ANCHE Addio Stefano, ucciso dal male a soli 20 anni

Famiglia

La donna sottolinea quanto la comunità tutta sia stata vicina alla famiglia. «Era da un paio d’anni che Corrado aveva cominciato ad accusare complicazioni relative al suo stato ma fin da subito diverse persone si son date da fare per alleviare la sua condizione: chi andava a fargli visita, chi a giocare a carte, chi a stargli vicino per le sue necessità; a tutti questi un sentito grazie». La donna desidera rivolgere un pensiero in particolare a due realtà e ad alcune persone. «Un grazie va ad Anffas e Casa Serena ed il loro personale che non hanno lesinato nell’assistere il Corrado durante gli ultimi suoi giorni. Un grande, grandissimo abbraccio lo riservo a Roberto, il figlio, che non ha mai abbandonato suo fratello mettendo in gioco anche la propria salute, a mia nuora e a mia nipote per la vicinanza. Infine un grazie a Gianni Monticelli e Orietta per il loro supporto».

Donazioni

Marina Dellarolle aggiunge: «Ci tengo ad informare che la cifra di 400 euro raccolta in memoria è stata così distribuita: 300 euro all’ente di ricerca sulle malattie genetiche, 50 euro alla “Ail” e 50 euro alla “Anffas”. Conserverò un delicato e sereno ricordo di tutto questo e Corrado sarà sempre ben presente nel mio cuore e di tutti coloro che lo hanno conosciuto».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *