Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle restaura le sue chiese: tre cantieri aperti
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle restaura le sue chiese: tre cantieri aperti

La conclusione dei lavori è prevista per la fine dell'estate.

serravalle restaura

Serravalle restaura gli edifici di culto: in programma per la fine dell’estate la conclusione dei lavori.

Serravalle restaura le chiese

Le chiese di Serravalle saranno pronte a breve per essere nuovamente ammirate dai fedeli. Da settembre si potrà iniziare a vedere i nuovi volti delle chiese serravallesi sottoposte da mesi ad una serie di interventi di conservazione e ristrutturazione. Da San Martino alla pieve di Naula a breve i cittadini potranno ammirare le novità.

San Martino

La storica chiesetta che sorge all’interno del campo santo è stata coinvolta da opere particolari. «Nelle scorse settimane sono stati posizionati i ponteggi per consentire agli operatori di risistemare l’intera copertura – spiega il parroco, don Ambrogio Asei Dantoni- . Con il passare del tempo il tetto aveva subito dei danni. L’umidità e le infiltrazioni si erano fatte largo tra i coppi sino a lambire le pareti interne dell’edificio. E così grazie all’aiuto dei parrocchiani e un cospicuo contributo della fondazione Crt abbiamo fatto fare un progetto che prevedesse la sistemazione del tetto». Chi in questi giorni è passato vicino al cimitero si sarà reso conto degli interventi fatti. «Adesso la ditta sospenderà il lavoro per qualche giorno, dal momento che siamo ad agosto e riprenderà a settembre – prosegue il sacerdote –. Penso che per quanto concerne il tetto siamo in dirittura d’arrivo. Siamo nel complesso molto soddisfatti del lavoro».

Il santuario

Tra le realtà di cui a breve si potrà iniziare a scrivere un nuovo capitolo della loro storia c’è il santuario di Sant’Euseo, accanto al cimitero. Nel corso dei mesi addetti specializzati hanno lavorato per la realizzazione di un ascensore che possa consentire anche a chi ha difficoltà motorie di raggiungere le navate del luogo simbolo di Serravalle. «Anche in questo caso i lavori sono ormai agli sgoccioli, manca davvero poco – annuncia don Asei Dantoni -. In teoria da settembre le opere dovrebbero essere completate e poi l’intenzione sarebbe di proseguire con nuovi interventi, magari anche in questo caso alla copertura, e alla facciata che versa in condizioni non particolarmente buone. Si tratta di progetti che richiedono somme importanti e quindi stiamo cercando di capire in che modo procedere. Noi comunque cerchiamo di impegnarci affinchè si riesca a portare avanti ulteriori lavori».

La pieve di Naula

E ormai cresce l’attesa per l’inaugurazione dei restauri alla pieve di Naula. Da tempo la struttura di origini medievali è coinvolta da una serie di opere interne ed esterne che mirano alla sua conservazione. «Domenica 1 settembre in presenza del nostro arcivescovo si sancirà ufficialmente la conclusione degli interventi che hanno coinvolto la pieve – conclude il parroco -. E’ stato portato a termine un progetto importante sia per quanto concerne la parte esterna che la parte interna. E non potevamo non festeggiare questo importante traguardo con un evento speciale». In questo caso il progetto di conservazione della pieve è stato promosso dall’arcidiocesi di Vercelli, dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Vercelli e dal Comune di Serravalle. Dopo le opere sulla copertura con l’eliminazione dei carichi concentrati nelle chiavi degli archi trasversi della navata centrale e la manutenzione straordinaria della copertura della navata centrale, altri addetti avevano portato avanti il risanamento degli spazi interni.«Sarà un momento importante – conclude il parroco – in presenza anche di monsignor Marco Arnolfo e quindi non ci resta che invitare tutti a partecipare».

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente