Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Tangenziale Romagnano: dopo 12 anni si sblocca il secondo lotto
Attualità Novarese -

Tangenziale Romagnano: dopo 12 anni si sblocca il secondo lotto

Una “bretella” di circa 3 chilometri che andrà a completare un’opera attesa da tempo.

Tangenziale Romagnano: dopo 12 anni si sblocca il secondo lotto. Via libera al progetto definitivo del secondo lotto della tangenziale di Romagnano, che è stato validato nei giorni scorsi dagli enti competenti.

Tangenziale Romagnano

«In settimana – conferma il sindaco Alessandro Carini, la provincia di Novara ci ha fatto sapere che i lavori per il secondo lotto della tangenziale dovrebbero iniziare tra maggio e giugno. Il progetto validato nei giorni scorsi non è cambiato: la nuova strada partirà dalla rotonda del casello autostradale, salirà verso la collina e sbucherà in via delle Rogazioni sulla curva in cui c’è l’imbocco della strada che porta al laghetto del Poianino».

Una storia “tortuosa”

Una “bretella” di circa 3 chilometri che andrà a completare un’opera attesa da anni. Il primo lotto della tangenziale, quello che collega la provinciale 142 Arona-Biella alla 299 della Valsesia all’ingresso di Grignasco, era stato inaugurato nel settembre del 2010.

LEGGI ANCHE Tangenziale Romagnano: conto alla rovescia per il secondo lotto

Valsesia-Novara più vicine

Il secondo lotto della tangenziale di Romagnano contribuirà anche a ridurre ulteriormente i tempi di percorrenza per auto e camion dalla Valsesia a Novara e viceversa. Questo grazie anche alla recentissima inaugurazione della variante di Fara e Briona e all’allargamento delle 299 già realizzato da molti anni nel tratto da Briona al capoluogo di Provincia. Al termine dei lavori, sarà stato creato un vero e proprio “corridoio” veloce per il traffico, che potrà evitare i centri abitati di Prato Sesia, Romagnano, Ghemme (grazie alla circonvallazione già esistente), Fara, con la sua famigerata strettoia che tanti inconvenienti aveva causato in passato soprattutto per i camion incastrati, e Briona.

Un Commento

  • Ghino Goldi Tacco ha detto:

    In tutti questi anni, per tal questione, “il condizionale” si è consumato fino all’osso, dal tanto utilizzo che se ne è fatto. Sembra di essere proprio… in itaglia.
    Comunque voglio essere fiducioso, dai che stavolta sarà quella buona!

    Forse…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *