Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Trivero verso la scuola unica: lavori in corso al Cerino Zegna
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Trivero verso la scuola unica: lavori in corso al Cerino Zegna

In queste settimane l’immobile è ingabbiato dalle impalcature per un intervento antisismico

Trivero verso la scuola unica: lavori in corso al Cerino Zegna. Il Comune di Valdilana intanto è stato inserito tra i progetti ammessi al contributo per poter completare l’opera di sistemazione.

Trivero verso la scuola unica: lavori in corso al Cerino Zegna

Il Cerino Zegna in questi giorni è stato completamente “ingabbiato” dall’impalcatura. Sono infatti partiti i lavori per la sistemazione dell’edificio dal punto di vista statico. «Si tratta dell’intervento relativo alla sistemazione antisismica dell’ex scuola – spiega il sindaco Mario Carli -. L’ex Comune di Trivero aveva infatti preso un contributo pari a 210mila euro per l’operazione sicurezza». E’ dunque un primo passo. «Un’opera necessaria – sottolinea Carli – anche perchè nel piano sottostante il Cerino Zegna c’è la scuola materna che funziona, oltre ai locali utilizzati dall’azienda che si occupa della refezione scolastica».

LEGGI ANCHE Scuola Pratrivero chiude i battenti: da settembre a Ronco

Il polo scolastico unico

L’obiettivo del polo scolastico unico a Ronco prosegue senza intoppi. «Proprio nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento – spiega -. E l’intervento presentato dall’allora Comune di Trivero è al 19° posto. Abbiamo buone possibilità di portare a casa i 500mila euro necessari per completare l’intervento».
Insomma l’idea del polo scolastico unico prosegue e sta pian piano prendendo forma. Già nel passato anno scolastico a Ronco erano arrivate le ultime classi rimaste a Pratrivero. La prima tranche di lavori già avviata prevede di sistemare la struttura dell’ex Cerino Zegna procedendo alla sistemazione del tetto e dei locali di fronte alla strada dove sorgeranno uffici e laboratori per la scuola primaria e la media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente