Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo festeggia la maestra Irene che compie 100 anni
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo festeggia la maestra Irene che compie 100 anni

Per l'occasione ha indossato l'abito tipico di Fobello, dove ha insegnato per diversi anni.

varallo festeggia

Varallo festeggia il secolo di Irene Bionda: fu insegnante in alta valle.

Varallo festeggia Irene

Varallo annovera un’altra centenaria: Irende Bionda ha tagliato il traguardo del secolo. Ospite di Villa Santa Maria, la residenza delle suore missionarie di Gesù Eterno Sacerdote situata ai piedi del Sacro Monte, a pochi passi dalla funivia, ha festeggiato lunedì il suo compleanno numero cento attorniata non solo dai parenti e dalle suore della struttura dove vive da alcuni anni, ma pure dal sindaco Eraldo Botta, dal prevosto don Roberto Collarini e dall’assessore ai servizi sociali Enrica Poletti. Una grande sorpresa, senz’altro una indimenticabile festa di compleanno, che Irene ha vissuto con tanta gioia ed energia nonostante il secolo che si porta sulle spalle.

LEGGI ANCHE: Varallo festeggia nonna Emma: ha compiuto cent’anni

L’insegnamento

Per l’occasione ha indossato il costume tipico di Fobello, perché in quel paese, tra le montagne dell’alta Valsesia, aveva insegnato tanti anni fa. Maestra, una delle sue prime cattedre fu infatti proprio nella scuola del piccolo comune della Val Mastallone. E di quegli anni e di quel luogo dove trascorse parte della sua giovinezza, serba ancora tanti ricordi, a partire appunto dall’abito tradizionale indossato dalle donne del posto che, durante la festa di compleanno, è stato arricchito in via straordinaria dalla fascia di sindaco della Città.

In forma

«Irene porta i suoi 100 anni brillantemente – aggiunge il primo cittadino, che lunedì ha condiviso con lei il pranzo di compleanno e le ha consegnato la pergamena che il Comune dona a quanti in città si avvicinano o superano il secolo di vita. «Ricorda ancora molto del suo passato – riferisce il sindaco – come quando insegnava a Fobello e tutta la comunità le era affezionata e le donava i prodotti che coltivava, tanto che tutto ciò che riceveva le bastava per vivere». Tanti bei ricordi che Irene conserva nel cuore e che, forse, accomunati alla gioia di vivere, sono il suo segreto di longevità.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente