Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo, nuovo progetto per la variante di Camasco: ok dai proprietari

Risolte le ultime perplessità dei proprietari dei terreni che non avevano ancora firmato.

Varallo, nuovo progetto per la variante di Camasco: ecco come si eviterà la strettoia.

Approvato il nuovo progetto per la variante di Camasco

La nuova carrozzabile che permetterà di raggiungere con meno difficoltà le frazioni di Rolate e Scolaro nel territorio di Camasco si farà, ma con una variante. Il progetto del Comune di Varallo, pronto da tempo e già finanziato, subirà infatti una modifica concordata con quei residenti, proprietari dei terreni coinvolti dal progetto, che non avevano ancora dato il loro consenso.

Un progetto sempre più urgente

I tempi stringono e la necessità di realizzare l’arteria che consentirà di bypassare il centro di Camasco, afflitto da portico e strettoie, è tornata a farsi sentire dopo l’ennesimo episodio di disagio. Più che necessario dunque che il progetto vada in porto. E in fretta.

Tutti i proprietari hanno dato l’okay

Ne è ben consapevole l’amministrazione comunale. La mattina di venerdì 6 agosto il sindaco Eraldo Botta e il vice Pietro Bondetti, che ha seguito passo per passo il progetto della nuova strada, hanno incontrato i pochi residenti che non avevano ancora dato l’ok per poter procedere sui loro terreni.

«Si tratta di tre famiglie, che abbiamo voluto incontrare per capire le loro perplessità – spiega Bondetti -. Il motivo a loro dire è da collegarsi al fatto che la nuova strada passerebbe troppo a ridosso delle loro abitazioni e dunque hanno chiesto di modificare leggermente il tracciato. Abbiamo dunque deciso di apportare una variante al progetto così da fare passare un tratto della strada non sopra, ma sotto l’oratorio di San Grato e più distante dalle loro proprietà».

LEGGI ANCHE: Varallo chiede permesso ad Alba Parietti per la nuova strada

Risolte le ultime resistenze, il progetto è dunque pronto per essere leggermente modificato e concretizzato, si spera entro il prossimo anno. «I tecnici del Comune si metteranno subito al lavoro per progettare la variante – aggiunge Bondetti – ed entro l’anno contiamo di avere tutto pronto per poter partire con i lavori nel 2022».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.