Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Anziana muore sbranata dai 5 cani della figlia
Cronaca Fuori zona -

Anziana muore sbranata dai 5 cani della figlia

Maggiori dettagli su una vicenda pazzesca accaduta nel Torinese.

Anziana muore sbranata dai 5 cani della figlia.  E’ Mariangela Zaffino la donna di 74 anni che venerdì 18 dicembre è morta sbranata dai 5 cani lupo cecoslovacchi della figlia. E’ accaduto in un’abitazione a Grugliasco.

Muore sbranata

Come riporta Prima Torino, è Mariangela Zaffino la donna di 74 anni morta sbranata dai 5 cani della figlia, tutti cani lupo cecoslovacchi. E’ successo nel pomeriggio di venerdì 18 dicembre, nella sua abitazione in via Boves 12 a Grugliasco, nell’hinterland torinese.

I vicini hanno lanciato l’allarme

A lanciare l’allarme sono stati alcuni vicini molto preoccupati a causa delle grida della donna. Giunta a casa la figlia della vittima,  è riuscita a fermare i cani e a portarli nella sua auto.

I fatti

Stando alle prime informazioni i cinque esemplari di cane lupo cecoslovacco (tre cuccioli e due adulti) sono di proprietà della figlia della vittima che li aveva lasciati in custodia alla mamma. La 74enne è stata attaccata dai cani e le sue condizioni  sono apparse subito critiche a causa delle ferite riportate in tutto il corpo. La donna dopo essere stata trasferita d’urgenza in ospedale è morta poco dopo. Sul posto sono giunti i carabinieri e la polizia municipale, che stanno cercando di ricostruire la dinamica esatta. I 5 esemplari di cane lupo cecoslovacco sono stati affidati all’Asl.

La reazione della figlia

La figlia della donna deceduta al momento dell’aggressine non si trovava in casa bensì sul posto di lavoro. La figlia, 48enne, alle autorità ha raccontato che la mamma conosceva bene gli animali, le forze dell’ordine non avevano mai ricevuto segnalazioni di problemi causati da questi cani nell’appartamento, non avevano mai creato alcun disagio nemmeno ai vicini di casa. La donna ha raccontato che il branco faceva compagnia alla madre mentre lei non c’era soprattutto da quando era rimasta vedova. La figlia infatti non riesce a capire cosa sia potuto succedere, cosa abbia scatenato una tale brutalità in quei cani che era parte della famiglia. Giocavano nel cortile di casa senza nessun problema.

I cani ora sono all’interno dei locali veterinari dell’università a Grugliasco dove verranno studiati. I cinque lupi cecoslovacchi rischiano la soppressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *