Cronaca Novarese -

Colpo grosso ai magazzini Loro Piana: ora caccia alla banda

Un grave episodio che ha toccato da vicino anche i dipendenti delle sedi in Valsesia. Bottino da decine di migliaia di euro.

Caccia alla banda che ha sfondato la recinzione dei magazzini di Sillavengo dell’azienda Loro Piana per rubare.

Furto da decine di migliaia di euro ai magazzini Loro Piana

È stato un colpo da professionisti con un bottino stimabile in decine di migliaia di euro. Erano almeno in sei, incappucciati, nel colpo che ha preso di mira i magazzini dell’azienda tessile Loro Piana di Sillavengo.

Le indagini delle forze dell’ordine portano verso la zona di Milano, perché è lì che sono stati rubati i furgoni utilizzati per il colpo. Ovviamente la speranza è che, soprattutto dai filmati delle telecamere di sorveglianza poste lungo le strade, si possano trovare indizi utili a risalire ai colpevoli.

Procedono le indagini

Ma le verifiche vengono fatte anche sui due camion abbandonati davanti al magazzino e usato per bloccare la strada. Stessa cosa per il furgone che si è schiantato contro un guard-rail.

Magari salteranno fuori anche delle testimonianze, perché non c’è dubbio che la banda abbia studiato a lungo la zona del furto e gli orari dell’azienda.

La dinamica del furto

In pochi minuti la banda ha bloccato la strada con due furgoni. Con altri due mezzi sono entrati nel magazzino sfondando un muro, hanno razziato quanto potuto e poi sono fuggiti.

Inseguiti dalle forze dell’ordine, hanno lanciato sulla provinciale della Valsesia manciate di chiodi a quattro punte per forare le gomme delle vetture d’ordinanza (e ne sono andati di mezzo anche altri automobilisti). Uno dei due veicoli è poi uscito di strada, e i malfattori hanno dovuto abbandonarlo, riuscendo comunque a dileguarsi.

Tiramani si è rivolto alla ministra dell’Interno

Un colpo da specialisti che ha fatto scalpore anche negli stabilimenti Loro Piana in Valsesia (il gruppo a Ghemme e Borgosesia, oltre ovviamente alla fabbrica storica di Quarona).

E il timore che il fatto possa avere una replica è tale che anche il deputato borgosesiano Paolo Tiramani ha chiesto l’intervento della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese.

«Gravissimo e inquietante l’assalto da manuale avvenuto nella notte tra l’11 e il 12 novembre scorso ai danni di Loro Piana di Sillavengo – ha commentato Tiramani -. Muro di recinzione sfondato con un furgone. Capi di abbigliamento in lana e cashmere rubati per un valore di diverse decine di migliaia di euro. Fuga dei ladri e lancio sulla carreggiata di estintore e chiodi a tre punte che hanno squarciato le gomme delle pattuglie di carabinieri e polizia stradale all’inseguimento. Roba da film, invece è realtà».

«Realtà che, per le violente modalità di esecuzione, ha generato tra i cittadini allarme sociale e un profondo senso di insicurezza, tanto più in una zona ricca di imprese manifatturiere all’interno delle quali sono custoditi beni da diversi milioni di euro. Penso in particolare a Borgosesia – prosegue il primo cittadino -, dove ha sede proprio Loro Piana».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.