Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Donna uccisa dal monossido uscito dalla stufa
Cronaca Fuori zona -

Donna uccisa dal monossido uscito dalla stufa

La tragedia ieri nell'Ossola: il marito ricoverato d'urgenza all'ospedale.

Donna uccisa dal monossido esalato dalla stufa a legna. E’ accaduto ieri a Vogogna, piccolo centro dell’Ossola. Il marito grave in ospedale, ma ormai fuori pericolo.

Donna uccisa dal monossido: aveva 66 anni

Ieri pomeriggio, domenica 20 gennaio, una donna di 66 anni è morta nell’Ossola per aver respirato le esalazioni di monossido di carbonio prodotte dalla stufa a legna di casa. La tragedia è accaduto a Vogogna. La donna era con il marito a casa quando ha cominciato a sentirsi male e a perdere i sensi. L’uomo è invece riuscito a dare l’allarme: quando sono arrivati i soccorritori però per la moglie non c’era già più niente da fare. Il marito è in ospedale, ma giudicato fuori pericolo. Come si ricorderà, proprio il giorno di Natale due turisti furono uccisi dal monossido in val Maira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente