Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Gattinara cimitero sotto assedio: furto numero 6
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Gattinara cimitero sotto assedio: furto numero 6

Nel mirino dei ladri ancora una volta le grondaie in rame.

gattinara cimitero

Gattinara cimitero ancora nel mirino dei ladri pochi giorni prima della celebrazione per i defunti.

Gattinara cimitero depredato

Non accennano a fermarsi, nemmeno con la celebrazione per defunti, i furti al cimitero di Gattinara. Nella notte tra martedì e mercoledì i ladri hanno terminato il lavoro iniziato nei giorni scorsi, portando via le ultime (si spera) grondaie in rame rimaste nel camposanto cittadino. Ad essere colpita questa volta la zona del campo Sant’Agnese. Si tratta del sesto furto perpetrato dal 5 ottobre, cioè in una ventina di giorni. Tra l’altro dopo un anno di tranquillità.

Telecamere e meno rame

Nella zona e nelle vie adiacenti il Comune ha da tempo posizionato le telecamere, ma finora i dispositivi, almeno per quanto riguarda ai furti al cimitero, non sembrano far paura. Da parte dell’amministrazione comunale è stato anche avviato un programma di sostituzione delle parti in rame con altri materiali meno appetibili: le grondaie in rame sparite vengono sostituite con elementi in plastica. Non sono solo però le grondaie a far gola ai ladri: in uno dei precedenti furti i malfattori hanno divelto e trafugato gli angolini di rame che sigillano le tombe, oltre a portare via vasi e suppellettili di tale materiale dalle tombe di famiglia.

Le indagini

«I carabinieri stanno facendo le indagini – dice il sindaco Daniele Baglione -. Quello che per ora è emerso è che non si tratta di furti organizzati: a volte i malfattori prendono qualche elemento, come le grondaie; in uno dei furti ne hanno asportate tre, lasciandone alcuni pezzi in terra. Ancora prima avevano portato via parti in rame come gli angolini delle tombe e suppellettili varie. Il valore della refurtiva per ogni colpo è veramente basso, ed è una dinamica che non si comprende. Certo è che è più il danno che lasciano che il valore di quanto portato via. Ovviamente le telecamere sono funzionanti, ma non si può pensare di riempire il cimitero di apparecchi di sorveglianza. Detto questo, ancora una volta è da sottolineare l’importanza della collaborazione dei cittadini, ben vengano le segnalazioni insomma». Le parti in rame nel cimitero di Gattinara, non venendo più sostituite stanno pian pianino sparendo. E così, si spera, anche i furti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *