Cronaca Fuori zona -

Sta bene il cercatore di funghi disperso nella notte

L’uomo ha raggiunto in autonomia un’abitazione e ha comunicato di essere illeso, nonostante la notte trascorsa nel bosco.

Chiuse le ricerche per il cercatore di funghi disperso. Le squadre erano partite in serata nella zona di Madonna del Sasso.

Allarme rientrato per il cercatore di funghi disperso

Dopo una notte di ricerche è rientrato l’allarme per il cercatore di funghi disperso a Madonna del Sasso (VB). Poco dopo le 8 di questa mattina, domenica 4 settembre, l’uomo (di Gozzano) ha raggiunto in autonomia un’abitazione nel Comune di Arola da cui ha comunicato di essere illeso nonostante la notte trascorsa nel bosco.

LEGGI ANCHE: Altro cercatore di funghi morto dopo un terribile volo

Le squadre al lavoro di notte nei boschi

A quanto pare, il ragazzo si era incamminato da solo. Hanno collaborato alle ricerche i Carabinieri, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.

In queste settimane sono state numerosi i casi di allarmi per cercatori di funghi che non sono rientrati alla base perché si sono persi, come la coppia che ha dovuto passare una notte all’aperto nella zona di Mollia, oppure perché hanno avuto un incidente, come nel caso dell’ex capogruppo alpino precipitato in una scarpata a Carcoforo.

Foto d’archivio.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *