Politica Gattinara e Vercellese -

Elezioni Lozzolo: ecco i programmi delle quattro liste

I temi principali al centro dei loro programmi sono ambiente, cave minerarie e progetti di fusione.

Elezioni Lozzolo: ecco i programmi delle quattro liste

Elezioni Lozzolo: sono quattro le liste che concorreranno alle elezioni.

Elezioni Lozzolo, sfida a quattro

Sono quattro le liste che si sono proposte per le prossime elezioni a Lozzolo. I temi principali al centro dei loro programmi sono ambiente, cave minerarie e progetti di fusione.

“Futuro comune”

Il gruppo “Futuro Comune” che propone Tiziano Sella sindaco presenta un programma con una attenzione all’ambiente. Maggiore controllo dell’attività mineraria tenendo conto della proporzionalità delle domande di scavo al mercato, sorveglianza sull’esecuzione dei dovuti ripristini ambientali, controlli sui volumi di scavo, impedire qualsiasi forma di trasformazione dell’attività mineraria in smaltimento di rifiuti. Nel programma si prevede la valorizzazione e ripristino delle strade secondarie e campestri per migliorare la viabilità ai finiti agricoli e turistico-sportivi. Altro punto è l’opposizione all’eventuale fusione con Gattinara in quanto sarebbe ancora più difficile il territorio. E poi promozione e supporto ai cittadini, imprese e associazioni per la partecipazione a bandi. Altro punto è la revisione del piano regolatore con adeguamento alle indicazioni del piano paesaggistico regionale. Infine maggiore trasparenza dell’attività amministrativa, maggiore controllo e trasparenza sui parametri di salubrità ambientale, promozione di collaborazione con enti e università in campo ambientale per miglioramento della differenziata e promozione dei centri riuso.

“ViviAmo Lozzolo”

La lista “ViviAmo” Lozzolo propone il primo cittadino uscente Roberto Sella come candidato sindaco. Nel programma elettorale tra i servizi alla cittadinanza si pensa di installare la cassetta delle idee, un servizio di cantoniere stabile, miglioramento dei servizi cimiteriali e di quelli comunali. Attenzione per la famiglia con agevolazioni per tutte le scuole, riqualificazione dei parchi giochi favorendo la promozione culturale. Attenzione anche nel volontariato collaborando con le associazioni e puntando su una prevenzione per quanto riguarda la protezione civile. E ancora altre voci del programma sono la cura delle strade, la custodia delle risorse ambientali e culturali, facilitazioni per l’insediamento di attività lavorative, completamento dei lavori avviati. Sull’ambiente si pensa a innovativi servizi per la raccolta differenziata, attenzione ai progetti sostenibili e a “volume zero” per le miniere, progetti per le energie rinnovabili. In ambito sanitario attenzione sulla tematica del primo soccorso e potenziamento dei servizi presenti.

“Lavoro e benessere, si”

La lista di Francesco Alloero dal nome “Lavoro e benessere. Si” pensa all’assunzione di un cantoniere in Comune, puntando alla riduzione delle tasse comunali e rifiuti, l’istituzione di esenzioni, la rivisitazione del pianto regolatore, l’assistenza verso gli anziani, oltre al potenziamento delle scuole. Tra le iniziative l’apertura degli uffici comunali, l’ampliamento della biblioteca, uno studio del ponte sulla Marchiazza con apertura al traffico pesante fuori dal centro, spostamento del traffico pesante alla via per Orbello, sistemazione delle aree comunali con ampliamento della vasca al Sasso. Tra gli impegni anche la ristrutturazione delle fognature del cimitero, verifica del depuratore, vasca della Galizia, sistemazione delle fognature, incentivi all’agricoltura e a progetti sociali utili, progetto anziani, sostegni alle famiglie.

“Si-Amo Lozzolo”

La lista di Debora Vecchio è chiamata “Si-Amo Lozzolo”. Tra i punti fondamentali il no alla fusione, mentre per quanto riguarda l’ambiente è chiaro il “no” assoluto a qualsiasi discarica sul territorio, oltre al controllo delle acque e sull’inquinamento, potenziamento delle aree verdi del paese. Per quanto riguarda i giovani e la scuola si punta a valorizzare l’istituto scolastico potenziando i servizi pre e post scuola, oltre al pedibus per l’entrata dei bambini a scuola. Sempre per le nuove generazioni si pensa a un consiglio comunale dei ragazzi oltre al potenziamento del centro estivo. Tra i servizi si pensa a potenziare la rete Internet tramite la fibra ottica oltre a una copertura totale della rete telefonica. Supporto poi alle fasce deboli come anziani e disabili, ma anche persone in difficoltà. Attenzione poi alle attività commerciali, verso le associazioni e alla cultura. Si prevede anche la realizzazione di un’area adibita a sguinzagliatoio per corsi di addestramento con personale qualificato. Altro punto riguarda l’attenzione verso la sicurezza con il potenziamento della videosorveglianza.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.