Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Cavallirio rivoluzione nella piazza principale
Senza categoria Novarese -

Cavallirio rivoluzione nella piazza principale

Via l’asfalto, al suo posto verranno posati autobloccanti; poi ci sarà una fontana, le panchine e una fontana

Cavallirio rivoluziona la piazza principale.

Rivoluzione della piazza

Ad illustrare il progetto della piazza è il sindaco Vito D’Aguanno: «Pur puntando sulla semplicità e senza eccedere con i costi vorremmo fare sì che questa piazza, attualmente usata solo come parcheggio, possa diventare un punto di aggregazione per i residenti, come è tradizione per le piazze nei paesi». Il costo previsto è di 132mila euro. La parte più consistente sarà quella legata agli interventi sulla pavimentazione stradale.

Al centro una fontana

«Abbiamo previsto gli autobloccanti perché sono un materiale capace di durare nel tempo – spiega il sindaco – inoltre, per i cordoli useremo pietra delle nostre zone». La costruzione della fontana richiederà circa 15mila euro: «Abbiamo messo in programma un’opera piacevole da vedere, ma dai costi contenuti – prosegue D’Aguanno – ci saranno getti d’acqua a filo, sicuri e senza sprechi». In zona continuerà a fare mostra di sé anche l’antico torchio: «È stato sistemato l’anno scorso grazie a Emanuele Zanone e Franco Cominazzi – illustra il sindaco – e sarà solo spostato affinché sia più visibile, perché è giusto mantenere ciò che è bello».

I soldi da un terreno

Per finanziare l’opera è stato venduto un terreno di proprietà comunale, situato nell’area industriale. Il terreno era stato inserito nel piano di alienazione già dalla passata amministrazione. La vendita ha permesso di ottenere circa 195mila euro. Parte della cifra sarà utilizzata per estinguere dei mutui già esistenti, mentre con il rimanente nuovo volto alla piazza. A metà dicembre è stato aperto il bando, che ha riguardato dieci aziende: ad aggiudicarsi i lavori di realizzazione è stata la ditta “Fratelli Valloggia” di Borgomanero. L’apertura del cantiere è in programma fra poco più di due settimane circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente