Sport Borgosesia e dintorni -

Gli occhi del Milan (e non solo) su Omoregbe

Anche Napoli, Torino, Verona, Genoa e Pisa interessate al giovane attaccante granata classe 2003.

Gli occhi del Milan e di mezza serie A su Bob Murphy Omoregbe, gioiellino del Borgosesia calcio.

Gli occhi del Milan su Omoregbe

Finisce 0-0 tra Borgosesia e Vado. Si interrompe così la striscia di vittorie di granata, ma non quella dei risultati utili, arrivata a quattro. Ma al di là degli ottimi risultati di questa stagione, in settimana il Borgo è stato sulla bocca di tutti per la trattativa con il Milan, interessato a Bob Murphy Omoregbe il giovane attaccante del 2003 che si sta mettendo in luce in questo avvio di stagione.

I rossoneri hanno contattato la società granata, ma non sono gli unici, a chiedere informazioni sulla punta di origine nigeriana anche Napoli, Torino, Verona, Genoa e Pisa.

Proprio dopo la partita contro il Vado, però, la società del capoluogo lombardo ha ufficializzato l’accordo. Da gennaio Omoregbe inizierà l’avventura nel calcio professionistico.

Lo scacchiere tattico

Contro il Vado, mister Manuel Lunardon ha riproposto il Borgosesia in versione 3-4-3. In porta c’è Gilli. Difesa composta da Frana, Martimbianco e Picozzi. A centrocampo sulle fasce si posizionano Marra e Carrara, in mediana spazio invece a Farinelli e Areco, mentre il tridente offensivo è Omoregbe-Manfrè-Monteleone.

Il Vado di Solari risponde con il 4-4-2. Il portiere è Colantonio. I quattro difensori sono Nicoletti, De Bode, Tinti e Anselmo. Il centrocampo è formato da Aperi, Cattaneo, Giuffrida e Brondi. In avanti si posizionano Lo Bosco e Capra.

Il primo tempo

Si apre la gara con una fase di studio che non genera occasioni offensive. È il 20’ quando Marra, con un tiro cross, fa tagliare alla sfera l’area, senza però che nessun compagno arrivi all’impatto. Risponde Capra (25’) con un tiro alto. Due giri di lancette e Cattaneo conclude sull’esterno della rete. Poco dopo, termina centrale la conclusione di Lo Bosco.

Il Borgosesia si ripresenta in attacco alla mezzora con Manfrè che al volo manda alto. I granata passano al 42’ con Carrara che insacca sulla ribattuta di Colantonio sul tentativo di Monteleone, imbeccato da Omoregbe. Il guardalinee però sbandiera un fuorigioco molto dubbio.

Il secondo tempo

La ripresa si accende con un tiro a giro di Aperi, controllato da Gilli. Minuto 12: Carrara riceve palla da Omoregbe e lascia partire un insidioso cross. Al quarto d’ora Lo Bosco di testa colpisce l’incrocio dei pali. Poi le squadre si annullano a vicenda e il risultato non si sblocca.

Nel finale Aperi segna in acrobazia ma anche stavolta rete viene annullata per off-side.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.