Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia choc ospedale: il Ministero blocca la nuova terapia intensiva
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia choc ospedale: il Ministero blocca la nuova terapia intensiva

Una lettera da Roma segnala alla Regione la "non coerenza" del progetto. Tiramani: uno scandalo.

Borgosesia donna

Borgosesia choc ospedale: il Ministero blocca la nuova terapia intensiva. Una lettera da Roma segnala alla Regione la “non coerenza” del progetto. Tiramani: uno scandalo.

Borgosesia choc ospedale: il Ministero blocca la nuova terapia intensiva

Con una lettera inviata ai vertici regionali della sanità, il Ministero chiede di “rivalutare” l’avvio dei nuovi posti di terapia intensiva a Borgosesia, in quanto “non coerente” con la programmazione. Una doccia fredda arrivata oggi, martedì 7 luglio. Che potrebbe significare la morte in culla di un progetto nato a seguito del grande impegno del territorio nei mesi dell’emergenza virus.

La reazione del sindaco

Durissimo il sindaco Paolo Tiramani: «Una richiesta che arriva da una fredda stanza di un Ministero romano, dove non conoscono la nostra realtà e non sanno che valenza ha avuto il nostro ospedale nel periodo dell’emergenza Covid, non sanno che privati cittadini hanno messo a disposizione dell’ospedale, sostituendosi a quello che dovrebbe essere il dovere della sanità pubblica, gran parte delle strumentazioni tecniche necessarie per la rianimazione, e che di fatto questo tipo di servizio è già presente nel nostro ospedale: occorre solo l’ufficializzazione».

“Ora che fa il Pd?”

Prosegue Tiramani: «Come si sono affrettati a rivendicare il potenziamento annunciato dei posti letto di terapia intensiva, con 8 nuovi posti a Borgosesia, ora mi aspetto di vederli sulle barricate contro quello stesso Ministero, nel momento in cui ritratta tutto. Noi della Lega ci siamo battuti fin dal primo momento perché la sanità del nostro territorio fornisse ai cittadini risposte adeguate. Oggi non accettiamo certamente questo colpo di spugna ministeriale, e ci chiediamo: loro che cosa hanno intenzione di fare? Questa è l’ora della verità: state con i vostri concittadini, o con i vostri compagni di partito?»

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

  • Laki ha detto:

    Ecco cosa succede!
    Continuate a sostenere questo miserabile governo conte e compagni, capaci in tutti i modi a far morire e umiliare il popolo.
    Come é possibile che questo la gente non lo capisca!
    Andate a fare in culo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente