Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Crevacuore ricorda Mirella: anni di impegno per il paese
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Crevacuore ricorda Mirella: anni di impegno per il paese

Per tanti era la “leonessa”. Così l'ha definita anche il primo cittadino di Crevacuore sulle pagine di Facebook.

Crevacuore ricorda Mirella: anni di impegno per il paese. Per tanti era la “leonessa”. Così l’ha definita anche il primo cittadino di Crevacuore sulle pagine di Facebook.

Crevacuore ricorda Mirella: anni di impegno per il paese

Mirella Masieri in Biolcati se n’è andata l’altro giorno all’età di 75 anni lasciando un ricordo indelebile nella comunità in cui viveva per la sua forza, dedizione e impegno nel sociale. La donna stava lottando con forza contro il cancro, ma sono poi giunte complicazioni legate al Covid 19 che, purtroppo, non le ha lasciato scampo.

LEGGI ANCHE Grignasco addio Giuseppe, mancato il giorno del suo onomastico | LA LETTERA

«Mirella lascia un grande vuoto – commenta il sindaco Ermanno Raffo –. Come ho scritto, lei era una vera “leonessa” che si è sempre data da fare con grinta e determinazione per i suoi cari, per gli altri. Purtroppo non ce l’ha fatta a lottare contro i due mostri che le hanno minato la salute. E’ stata attiva nella Pro loco, promuoveva iniziative per la ricerca contro le leucemie, faceva parte del gruppo scacchi, faceva parte della nostra comunità. Abitava sopra alla banca e ci “controllava” dall’alto… Metteva il suo occhio vigile e poi ci dava consigli, si impegnava in tutte le manifestazioni, si metteva ai fornelli. Una perdita davvero grande, per noi e per i familiari. Sono stato al fianco dei figli all’interno dell’amministrazione comunale – conclude Raffo -, a Michele che era nell’opposizione e ad Alberto che è l’attuale vice sindaco e sono vicino a tutta la famiglia anche in questo momento di dolore. Mirella era una persona davvero splendida e sentiremo la sua mancanza».

In Pro loco

Chi l’ha conosciuta e le ha voluto bene se la ricorda in cucina durante le varie feste, dietro allo stand a vendere uova di Pasqua benefiche o stelle di Natale, se la ricorda in giro per il paese con il suo passo deciso e la voglia di fare. Prima della pensione Mirella aveva lavorato nella Cartiera di Crevacuore e si era dedicata al lavoro e alla famiglia, al marito Antonio e ai figli Alberto, Davide e Michele. Aveva dato il suo contributo attivo anche nelle associazioni del paese. «Mirella – ricorda Silvia Angelino, presidente della Pro loco – è sempre stata una persona collaborativa, le piaceva darsi da fare. Quando sono entrata a far parte dell’associazione lei era vice presidente. Negli anni in cui ha fatto parte della Pro loco ha dato un grande contributo. Era sempre presente alle varie iniziative e non mancava di dare il suo aiuto. Era davvero una persona in gamba».

Gruppo manifestazioni

Parole di stima e affetto vengono anche da Claudio Squarzoni, presidente del gruppo manifestazioni crevacuoresi in piazza. «Non posso che dire bene di lei – aggiunge Squazrzoni – Era un membro attivo, sempre presente. Da brava ferrarese le piaceva cucinare. Non stava mai ferma, lei c’era sempre in cucina durante le feste, ma anche per iniziative benefiche. Per noi in questi anni ha fatto tanto, ma penso abbia fatto tanto per Crevacuore».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *