Attualità Borgosesia e dintorni -

Croce rossa di Borgosesia premia la bontà di Andrea, Giacomo e Giannina

Il sodalizio ha anche ricordato la sua fondatrice Elena Loro Piana.

La Croce rossa ricorda la fondatrice Elena Loro Piana e premia tre persone per le loro buone azioni.

Croce rossa di Borgosesia premia la bontà di Andrea, Giacomo e Giannina

Nei giorni scorsi la Croce rossa di Borgosesia ha consegnato il “Premio della bontà” a tre persone. Una signora che ha saputo affrontare le avversità della vita con una determinazione, amore e il sorriso sulle labbra. E due ragazzini compagni di scuola che stanno affrontando insieme una strada non facile.

Il riconoscimento è intitolato alla memoria di Elena Nathan Loro Piana, fondatrice del comitato nel 1982, e messo in palio dal 2015 dalla famiglia di imprenditori e dalla stessa Cri.

Premiata Giannina Lanfranchi

La donna premiata è Giannina Lanfranchi, 91 anni, di frazione Bettole a Borgosesia. «Una donna davvero speciale – ha sottolineato la giornalista Lorella Morino, che ha presentato l’evento -, che ha saputo essere madre ben al di là del legame biologico».

Originaria di Fenera San Giulio, ultima di nove figli, Giannina si rese utile al prossimo già nel 1951, quando diede una mano alle genti del Polesine colpite dalla tragica piena di quell’anno. Rimasta vedova a soli 50 anni, la donna ha tirato su tre figlie. «Non ha mai riposato un giorno, ma ha sempre conservato il sorriso e la battuta pronta».

Inoltre ha spesso ospitato in casa bambini e madri in difficoltà, a volte anche per problemi di tossicodipendenza. E ancora adesso aiuta la piccola comunità ghanese che vive a Bettole. A consegnarle il premio la presidente della Cri Daniela Denicola.

E i due amici Andrea Cerminara e Giacomo Colombo

I due ragazzini che hanno ricevuto il premio sono invece Andrea Cerminara e Giacomo Colombo, entrambi di Varallo. In questo caso hanno consegnato il premio Pier Luigi e Lucia Loro Piana.

Qui si tratta di un’amicizia nata quando entrambi erano ancora bambini, e poi maturata con gli anni, a scuola. Fino alla quarta elementare, quando Giacomo si è ammalato di una malattia che lo ha privato della vista.

«Tutto per lui diventa più difficile – racconta Morino -, ma c’è Andrea al suo fianco. E insieme affrontano questo cammino un po’ più lungo e faticoso. Andrea ha compreso la vera essenza dell’offrire la sua amicizia a Giacomo, e Giacomo ha accolto e compreso il dono. E l’ha ricambiato».

Consegnati anche altri riconoscimenti

Altri premi sono poi andati a tre ragazzi valsesiani che hanno partecipato a un corso di formazione a Bussoleno per il progetto Lisa, finalizzato a creare percorsi di autonomia per persone in difficoltà.

I ragazzi premiati sono Yuri Brancaglion, Erica Perona e Davide Togna, premiati da Piera Goio e Sandra Moretti, due referenti Cri per il progetto Lisa.

Daniela Denicola ha poi ringraziato anche il dottor Giorgio Gattoni, mancato la scorsa settimana, che aveva donato un’ambulanza.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.