Attualità Borgosesia e dintorni -

Natale, nuovo Dpcm: tutte le anticipazioni su spostamenti, cene e regali

Rebus sul coprifuoco e sul numero di partecipanti alle riunioni di famiglia.

Natale, nuovo Dpcm: tutte le anticipazioni su spostamenti, cene e regali.  Prime supposizioni su quel che saranno le festività di dicembre.

Natale, nuovo Dpcm: tutte le anticipazioni su spostamenti, cene e regali

Come riporta Prima Torino, quel che è emerso ieri (giovedì 26 novembre) dall’incontro in videoconferenza fra Governo e Regioni è che i governatori non ne vogliono sapere di riaprire le scuole prima del 7 di gennaio. E ancora, impianti sciistici chiusi e spostamenti fra le regioni vietati, anche fra regioni che sono o che sono tornate zona gialla. Così dovrebbe essere impostato il nuovo Dpcm che sostituirà dal 4 dicembre quello attuale quasi in scadenza.

Quel che vogliono i governatori delle zone rose come il lombardo Fontana è tornare in zona arancione per poter riaprire i negozi e facilitare la mobilità all’interno del Comune senza autocertificazione. Non è neppure chiaro se si pensa di evitare comunque  il ritorno a scuola dei ragazzi di seconda e terza media fino al 7 gennaio, nonostante sarebbe consentito farlo. Ma vediamo tutti gli scenari al momento più probabili.

Spostamenti dall’estero (e sci)

“Non possiamo fare vacanze natalizie in montagna come negli altri anni, auspico una risposta dalla Ue”, ha aggiunto il Presidente del Consiglio a proposito della discussa questione degli impianti sciistici.

LEGGI ANCHE Allarme sci: il governo vuole impedire l’apertura degli impianti

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha intenzione di aggiornare la lista dei paesi a rischio (che ora comprende Belgio, Francia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna, Regno Unito), inserendo l’Austria, la Svizzera e altri Stati che non aderiranno all’accordo europeo che chiude le piste da sci. Prevista una quarantena di 14 giorni per chi rientra da questi Paesi.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.