Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Ghislarengo indagine anti-droga partita dalle segnalazioni dei sindaci
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Ghislarengo indagine anti-droga partita dalle segnalazioni dei sindaci

L'operazione della polizia ha quindi fermato un fiorente commercio di stupefacenti.

Ghislarengo indagine

Ghislarengo indagine contro lo spaccio di droga grazie alla segnalazione dei sindaci, che hanno ascoltato le testimonianze dei cittadini.

Ghislarengo indagine anti-droga

Un mercato della droga nei boschi del Vercellese. «La situazione era ormai insostenibile, le segnalazioni da parte dei cittadini fioccavano e così sono andata a vedere cosa stava accadendo. Mi sono resa conto che qualcosa non tornava». A parlare è Martina Rinolfi, sindaco di Ghislarengo che, insieme alla collega Annalisa Ferrarotti di Arborio, ha dato il via alle indagini della Polizia durate un anno nei boschi di Ghislarengo e Arborio per smantellare una rete della droga.

Strani movimenti

«Mi bastò un giro in bici per capire… C’erano ragazzi che fermi tra le boscaglie con il cellulare in mano quasi in trepidazione e un’auto con a bordo persone straniere che sfrecciavano a velocità folli». Il via vai di veicoli nelle strade di campagna e i personaggi sospetti avevano allarmato non poco la popolazione. «Qualcuno mi ha anche detto di aver visto un coltello brandito da una persona – prosegue Rinolfi – personalmente non l’ho visto, ma non c’era dubbio che ci fosse qualcosa di poco chiaro. E così poi ho contattato le forze dell’ordine e sono felice che abbiano bloccato questi traffici».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *