Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Infermiera non vuole fare il vaccino e il marito insulta pure le colleghe
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Infermiera non vuole fare il vaccino e il marito insulta pure le colleghe

Sono intervenuti i carabinieri per riuscire a calmare gli animi. Protagonista della vicenda una vercellese.

caos vaccini

Infermiera non vuole fare il vaccino e il marito insulta pure le colleghe.  Quando si parla di vaccino gli animi si scaldano decisamente. Una vicenda alquanto emblematica è nata dal rifiuto di un’infermiera vercellese di sottoporsi al vaccino anti Covid. La decisione della donna ha innescato una discussione con le colleghe nel centro prelievi di Cigliano, che è trascesa con l’intervento del marito dell’infermiera che rifiutava l’inoculazione, talmente esagitato da necessitare l’intervento delle forze dell’ordine. Risultato? Servizi interrotti per un’ora e una grottesca caciara davanti agli utenti del centro.

Litigata per il vaccino: arrivano i carabinieri

Come riporta Prima Vercelli icarabinieri sono intervenuti su richiesta telefonica da parte di un’infermiera del locale centro prelievi, che chiedeva aiuto poiché all’interno della struttura vi era presente un esagitato che stava disturbando e non consentiva le operazioni per l’utenza in attesa.

Chiama il marito per essere difesa

Il Comandante della stazione, dopo aver accertato i fatti ha identificato un 56enne di Cigliano, che era intervenuto su esplicita richiesta della moglie, un’infermiera. La donna aveva litigato animatamente con altre due colleghe che avevano cercato, invano, di convincerla a vaccinarsi contro il Covid-19, ma lei si era rifiutata energicamente e, notevolmente arrabbiata, ha chiesto al marito di raggiungerla per intervenire in sua difesa.

Aggressioni verbali

L’uomo, appena giunto, tuttavia, ha cominciato ad aggredire verbalmente una delle altre due infermiere, per diversi minuti, creando un grave disservizio al laboratorio e disagio agli utenti in attesa del prelievo. Solo in seguito alla paziente opera di convincimento, esercitata dal Comandante della stazione dei carabinieri, il marito si è allontanato dal centro prelievi e le operazioni sono riprese.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

 

2 Commenti

  • John ha detto:

    Ecco perchè il vaccino deve diventare obbligatorio per legge. Perchè ci sono in giro troppi IDIOTI IGNORANTI che lo rifiutano, peggio ancora quando si tratta di personale sanitario. Per lo meno per i medici che si rifiutano o che sconsigliano la vaccinazione, esiste la possibilità di radiarli, così possono andare a zappare la terra, che è mestiere molto più consono con il loro pensiero.

  • Alessio Claudio ha detto:

    Che commento si può fare …ognuno cerca di difendere il proprio orticello senza pensare alla comunità..chi nn vuole vaccinarsi la scusa
    più declamata e ..nn sappiamo ciò che c’è all’interno della fiala…io dico.. xché chi fa antinfluenzale sa cosa c’è all’interno della stessa?e pure antivipera idem …ma visto il pericolo la si fa senza chiedere nulla..e concludo in un’emergenza di questa entità sarebbe essenziale obbligatorietà….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *