Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Gibellini secondo ai Mondiali di tiro al piattello
Sport Borgosesia e dintorni -

Gibellini secondo ai Mondiali di tiro al piattello

Ottimo risultato anche per la figlia Brunella.

Gibellini secondo ai Mondiali di tiro al piattello

Gibellini secondo al mondiale: prestigiosissimo argento per il tiratore di Borgosesia.

Gibellini secondo al mondiale

Arriva uno dei titoli più prestigiosi per il plurimedagliato Enzo Gibellini: secondo al campionato del mondo. Il biologo di Borgosesia, di scena a Galgamacsa, in Ungheria, se n’è tornato a casa con una medaglia d’argento al collo, conquistata nella specialità del tiro al piattello Sporting. Iscritto nella categoria Master, Gibellini ha chiuso con il punteggio di 149/200, battuto soltanto dallo statunitense John Hackethorn (158/200) e davanti al francese Antoine Petitta, bronzo con 144/200. Un altro grande risultato, che ha ripagato la convocazione in Nazionale da parte del commissario tecnico Veniero Spada, in una spedizione che è stata ricca di successi per la squadra azzurra: oro, quattro argenti e tre bronzi il bilancio finale.

LEGGI ANCHE: Tiro al piattello, due bronzi per padre e figlia Gibellini

Brunella

Ma in terra ungherese ha gareggiato anche Brunella, la figlia di Enzo, che nonostante la mancata convocazione in Nazionale si è comunque messa dietro quasi tutte le azzurre, chiudendo in 14ª posizione su 50 concorrenti. E il suo score finale (150/200) è stato addirittura superiore a quello del papà, ma comunque non sufficiente per agguantare il podio, su cui sono salite la statunitense Meagan Harrington, la ceca Inna Alexandrova e la spagnola Beatriz Laparra Cuenca.
Gibellini, che ormai è abituato alla vittorie e ai piazzamenti anche internazionali, è forse più contento per la figlia che per se stesso: «Un grande orgoglio – ammette -, ha sparato meglio di me ed è stata la seconda miglior italiana tra quelle in gara».

Le medaglie

A meritarsi il titolo di campioni mondiali al squadre sono stati i Senior Mauro Bosi di Forlì, Alessandro Gaetani di San Miniato e Giuseppe Pupo di Pistoia, primi sul podio per team con il totale di 513/600 davanti agli avversari statunitensi, secondi con 489, ed a quelli cechi, terzi con 488. L’altro argento a livello individuale, oltre a quello di Gibellini, è arrivato proprio grazie al ct Spada, mentre Gaetani ha raccolto un bronzo. Le altre medaglie italiane sono arrivate invece per merito delle squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *